/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 07 agosto 2018, 17:32

Andrea Alai di Albenga vince il primo premio al concorso internazionale di giornalismo fotografico 'Andrej Stenin'

Il concorso internazionale di giornalismo fotografico Andrej Stenin è un concorso annuale per giovani fotoreporter dai 18 ai 33 anni compresi

Andrea Alai di Albenga vince il primo premio al concorso internazionale di giornalismo fotografico 'Andrej Stenin'

Grande successo per Andrea Alai di Albenga al concorso internazionale di giornalismo fotografico Andrej Stenin.

Il giovane ingauno con le sue foto dedicate al mondo del calcio, o meglio degli Ultras dell'Albenga Calcio ha conquistato il primo posto al prestigioso concorso che vede oltre 6000 fotografi partecipanti da 77 paesi diversi.

Il concorso internazionale di giornalismo fotografico Andrej Stenin è un concorso annuale per giovani fotoreporter dai 18 ai 33 anni compresi, fondato il 22 dicembre 2014 dal MIA “Rossiya Segodnya” sotto l’egida della Commissione della Federazione Russa per l’UNESCO. Il concorso porta il nome di Andrej Stenin, il fotoreporter inviato speciale dell’agenzia morto mentre svolgeva i sui doveri professionali nel sud-est dell’Ucraina.

Racconta Andrea Alai: "Ce l'ho fatta, ho vinto, sono felicissimo!!! Un progetto al quale tengo molto perché mi sta permettendo di entrare nelle dinamiche della gradinata e del mondo ultras, che è molto più profondo e complesso di quello che ci fanno credere i telegiornali, che ne parlano solo in caso di danni o violenze. Vorrei ringraziare Marti che mi sostiene ed è al mio fianco in questo percorso difficile e in salita, che è quello del fotogiornalismo, che richiede tanto tempo, tanti sacrifici, energia e pazienza. Ringrazio la mia famiglia che mi da l'opportunità e la forza di poter credere in quello che amo e che mi ha sempre sostenuto e mi da la serenità di sapere che sono apprezzato per quello che faccio.Ringrazio anche i ragazzi della GSA che mi hanno dato, e mi stanno dando, la possibilità di entrare nel loro mondo, per studiarne le dinamiche e raccontare la storia. Un particolare pensiero va a Jako, che in questo momento sta combattendo una dura battaglia per poter tornare a cantare con i suoi fratelli in gradinata e a sorridere con le persone che lo amano! Forza guerriero!

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium