/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | martedì 14 agosto 2018, 17:09

Crollo ponte Genova, osservatorio trasporti: "Poca manutenzione concessionari puntano solo a nuove opere"

"La rete sta invecchiando ed andrebbe ristrutturata, ma si definiscono prioritarie nuove autostrade anzichè mantenere in efficienza quelle esistenti"

Crollo ponte Genova, osservatorio trasporti: "Poca manutenzione concessionari puntano solo a nuove opere"

"Il catastrofico crollo del ponte di Morandi a Genova sulla A10 ripropone il problema della sicurezza autostradale e dei livelli di manutenzione della rete da parte dei concessionari autostradali italiani. La strategia dei concessionari è sempre la stessa: programmare nuove autostrade per vedersi rinnovate le concessioni senza gara" afferma Dario Balotta Presidente ONLIT Osservatorio Nazionale Liberalizzazioni Infrastrutture e Trasporti. 

"La rete sta invecchiando ed andrebbe ristrutturata, ma si definiscono prioritarie nuove autostrade anzichè mantenere in efficienza quelle esistenti. Eppure i soldi non mancano ai concessionari visti i lauti profitti che fanno non restituendo allo Stato parte delle rendite che sono loro garantire dai lauti pedaggi. Questo è il risultato dell’inadeguatezza e della sudditanza politica degli organi vigilanti pubblici cioè del Ministero dei Trasporti e dell’Anas che si sono lasciati accecare dalle sirene di nuove grandi opere e non svolgono adeguatamente la loro funzione di controllo sullo stato della rete" conclude Dario Balotta Presidente ONLIT Osservatorio Nazionale Liberalizzazioni Infrastrutture e Trasporti. 

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore