/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 14 agosto 2018, 10:34

Alassio, bagarre sugli impianti sportivi. Parascosso: "Necessario trovare una soluzione nell’esclusivo interesse della cittadinanza"

"Auspico che si mettano da parte le diatribe personali e le polemiche strumentali tra l’attuale amministrazione e i rappresentanti della precedente maggioranza ora in opposizione"

Alassio, bagarre sugli impianti sportivi. Parascosso: "Necessario trovare una soluzione nell’esclusivo interesse della cittadinanza"

Esplode il caso relativo agli impianti sportivi di Alassio ed in particolare alle tariffe che dovrebbero essere corrisposte dalle associazioni sportive per il loro utilizzo.

Ieri l’ex assessore allo Sport attualmente consigliere di minoranza Simone Rossi si è rivolto all’amministrazione con toni duri e concitati (VEDI ARTICOLO) oggi sul punto si esprime anche Giovanni Parascosso capogruppo “Alassio volta pagina”: “Sui presunti ammanchi nei conti della Gesco per mancati incassi delle tariffe d'uso degli impianti da parte delle società sportive, vista la delibera di giunta n. 256 del 9 agosto 2018 con cui vengono confermate le tariffe nella stessa misura già definita in precedenza valorizzando la funzione socio-sanitaria e culturale delle attività svolte dalle società in particolare cittadine, auspico che si mettano da parte le diatribe personali e le polemiche strumentali tra l’attuale amministrazione e i rappresentanti della precedente maggioranza ora in opposizione, e si trovino soluzioni nell’esclusivo interesse dei servizi resi a tutta la cittadinanza con equa tutela del patrimonio costituito da tutte le società sportive operanti ad Alassio.”

“Nel timore che le spese per uso delle strutture possano limitare l'azione delle associazioni e quindi la loro funzione, pare di dubbia utilità approvare delle tariffe se poi le associazioni non riescono a sopportarne i costi e sono costrette a pareggiare i bilanci richiedendo contributi allo stesso Comune. Sarebbe preferibile responsabilizzare le associazioni assicurando l’uso delle strutture nel rispetto della destinazione pubblica, riducendo o azzerando i costi in base alle possibilità espresse dalle associazioni stesse con rispetto dei vincoli di bilancio, nella convinzione che le società sportive alassine hanno competenza ed entusiasmo per svolgere un ottimo servizio per la collettività con proposte e progetti condivisi" conclude Giovanni Parascosso.

 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium