Elezioni comune di Albenga

Elezioni comune di Pietra Ligure

 / Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 17 agosto 2018, 14:32

Finale, l'assessore Guzzi: "Introdurremo nuove soluzioni per la raccolta differenziata"

Dopo le inevitabili criticità della settimana di ferragosto spiega l'assessore: "Puntiamo a un progetto il più possibile condiviso con la cittadinanza"

Finale, l'assessore Guzzi: "Introdurremo nuove soluzioni per la raccolta differenziata"

Come di consueto, nella settimana di ferragosto si moltiplicano nelle varie città della provincia di Savona le foto dei cittadini che segnalano alla redazione di Savonanews i disagi legati alla raccolta differenziata. Si tratta di un problema comune a tutta la Riviera, legato soprattutto al maggiore afflusso di persone nei nostri comprensori.

Gli scatti che alleghiamo a questo articolo ci sono stati inviati da un lettore e riguardano Finalborgo. Abbiamo contattato l’assessore ai lavori pubblici Andrea Guzzi, che ci spiega: “Da mesi stiamo raccogliendo le segnalazioni dei cittadini su problematiche e difficoltà legate a questo servizio. Stiamo prendendo in esame gli aspetti critici principali e stiamo valutando, per alcune strade di Finalborgo, di introdurre nuove tecniche, ad esempio i punti di raccolta condominiali soprattutto per quelle strade posizionate in aree più lontane dalle ecoisole”.

Prosegue Guzzi: “Il percorso di raccolta differenziata in alcune zone di Finale è stato avviato da poco e per questo vogliamo gestirlo il più possibile in modo condiviso con i cittadini, al fine di raggiungere il miglior risultato per tutti. Non dimentichiamoci che agosto, proprio per le presenze turistiche, è un mese difficile da gestire: questa non vuole essere né una scusa, né una giustificazione, soltanto una presa d’atto di una situazione reale e sotto gli occhi di tutti. Ma io mi ricordo benissimo com’era Finale Ligure in estate negli anni passati, anche solo fino a tre o quattro anni fa, e ritengo che si siano già fatti passi da gigante, pur nella consapevolezza che tutto è migliorabile”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium