/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 25 agosto 2018, 15:00

Droga, armi, denaro contante, refurtive: settimane intense per i Carabinieri del Ponente

Tanti gli interventi condotti ad Alassio, ad Andora e nell'entroterra ingauno (Villanova, Cisano, Ortovero)

Droga, armi, denaro contante, refurtive: settimane intense per i Carabinieri del Ponente

In occasione del lungo ponte di ferragosto e di altre festività di agosto che hanno richiamato una notevole affluenza di persone nei luoghi di forte richiamo turistico, si è resa necessaria l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio ad alto impatto con un capillare dispiegamento di uomini e mezzi nei punti nevralgici del territorio, coadiuvati in tutte le fasi operative dal personale del 15 Nec e dei cinofili di Villanova d’Albenga che hanno contribuito a rendere più penetrante e visibile il dispositivo operativo.

Il consuntivo di questa attività di contrasto, resa esecutiva da tutte le stazioni dipendenti della Compagnia di Alassio, registra l’arresto di tre persone, 18 persone denunciate in stato di libertà per violazione alle leggi speciali e al codice penale, 12 persone segnalate come assuntori di sostanze stupefacenti, sequestrati un coltello, 1 kg di  droga di varia natura e mille euro come provento dell’attività di spaccio, 5 patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza, guida con patente sospesa  e guida pericolosa, sequestrate 5 auto essendo sprovviste di copertura assicurativa, proposti 30 Fogli di via obbligatori alle persone pregiudicate, la maggior parte provenienti dal Piemonte.

GLI ARRESTATI

 

La Stazione di Cisano sul Neva ha proceduto alla notifica di un Ordine di carcerazione con contestuale sospensione nei confronti di un cittadino calabrese di 40 anni residente a Cisano, essendo stato condannato alla pena di due anni per spaccio per fatti risalenti al 2015;

Il Nucleo radiomobile ha collocato agli arresti domiciliari un cittadino ecuadoriano di 40 anni, responsabile di rapina in un locale di abbigliamento di Cisano Sul Neva nei giorni scorsi. Dovrà soggiornare nella sua abitazione di Loano.

Sempre i Carabinieri della radiomobile di Alassio hanno collocato agli arresti domiciliari, nella propria dimora di Torino, un ragazzo di  30 anni, responsabile, in concorso con un’altra persona, di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri di Villanova d’Albenga, nella tarda serata di ieri, hanno tratto in arresto un cittadino marocchino di 30 anni, residente ad Ortovero, poiché, pur essendo stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla P.G, ha reiteratamente violato gli obblighi imposti. Ci hanno pensato i Carabinieri a presentarsi da lui, conducendolo in carcere a Sanremo.

Denunce in stato di libertà:

La stazione di Alassio ha denunciato per furto in abitazione, in stato di libertà, una nomade di 20 anni, residente a Torino, a carico della quale sono emersi indizi in relazione ad un furto consumato all’interno di una casa di Alassio.

I riscontri indiziari dei Carabinieri hanno permesso di chiudere il cerchio nei confronti di questa giovane nomade.

Sempre i Carabinieri della stazione alassina hanno denunciato un quarantenne di Varese per furto di ciclomotore, sottratto, nei giorni scorsi, vicino alla locale Stazione ferroviaria. Recuperato il ciclomotore e consegnato al legittimo proprietario.

Tre individui extra-Cee di origine nigeriana e algerina, nei giorni scorsi,  tutti quarantenni, senza fissa dimora in Italia, sono stati fermati, nei pressi dei locali bagni Lido, dagli uomini del nucleo operativo.

Sono stati infatti colti in atteggiamento sospetto mentre guardavano i turisti che lasciavano i loro oggetti incustoditi quando entravano a fare il bagno. Sicuramente sono stati sventati furti.

I due africani sono stati denunciati per violazione alla legge sull’immigrazione ed allontanati dal territorio.

I Carabinieri della Stazione di Andora, invece, hanno denunciato una signora del posto, di 60 anni, responsabile di aver appiccato il fuoco, subito spento dall’arrivo dei Vigili del fuoco, proprio nei pressi del suo vicino di casa con cui è in lite da anni.

Inoltre hanno denunciato due persone, un giovane di Torino di 22 anni ed un cittadino marocchino minorenne, trovati in possesso di 180 grammi complessivi di hashish e marijuana, sicuramente pronta per essere spacciata ai giovani del posto.

I Carabinieri della Stazione di Laigueglia hanno denunciato un pluripregiudicato di 43 anni di Biella, sorvegliato speciale, che incurante degli obblighi impostigli dalla Misura di Prevenzione della Sorveglianza speciale, è venuto a villeggiare a Laigueglia.

L’uomo è stato visto circolare per il budello di Laigueglia e la sua presenza non è passata inosservata ai  Carabinieri.

I Carabinieri del nucleo operativo, l’altra sera, nei pressi delle locali stazioni ferroviarie, hanno aspettato l’arrivo dei nuovi turisti in arrivo del Piemonte, segnalati sempre da un Carabiniere pendolare che va a trovare la famiglia in Piemonte.

4 giovani torinesi nei cui zaini i carabinieri hanno trovato, in totale,  quasi due etti di marijuana, hashish  già divisa e confezionata e la somma di mille euro in contanti. Affari e vacanza rovinata per i quattro giovani , che non avevano fatto i conti con I Carabinieri che li stavano aspettando.

I carabinieri della radiomobile hanno denunciato, stanotte, due persone trovate ubriache mentre circolavano in auto. Ritirata loro la patente. Altre tre patenti sono state ritirate , durante un controllo alla circolazione stradale, per guida con patente sospesa, guida pericolosa e guida con patente scaduta.

Infine sono state segnalate alla Prefettura 12 persone, tutte giovani, trovate in possesso, durante i controlli di polizia scattati in questi giorni con l’ausilio del Cane GEK, di modiche quantità di droga per uso personale.

Infine, pochi giorni fa è stata denunciata una diciassettenne piemontese di Vercelli che, dopo aver sottratto alcuni generi alimentari per un valore di 100 euro al supermercato Carrefour di Alassio, vistasi scoperta, ha tentato di scappare strattonando un addetto alla sicurezza. Sono quindi prontamente intervenuti i carabinieri della radiomobile che l'hanno condotta in caserma per gli adempimenti di rito. La merce è stata riconsegnata al punto vendita. La giovane denunciata per rapina impropria.

Il presidio del territorio continuerà e sarà intensificato nelle prossime ore, allo scopo di garantire una serena vacanza ai turisti dimoranti ad Alassio e zone limitrofe. Si invita a segnalare qualsiasi movimento sospetto agli operatori del 112.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium