/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 06 settembre 2018, 16:46

Cosa possiamo aspettarci dal campionato di serie A 2018-2019

Cosa possiamo aspettarci dal campionato di serie A 2018-2019

Prevedere cosa ci regalerà la stagione calcistica, appena iniziata, è impresa ardua. Soprattutto se andiamo a vedere quelle che sono state le prime uscite ufficiali delle squadre che compongono la serie A e la B. Tra polemiche, discussioni e innovazione, riparte il campionato di serie A con protagoniste le stesse squadre che hanno infiammato la passata stagione. In aggiunta troviamo un Milan rinforzato da una buona campagna acquisti e che ha dato piena fiducia al tecnico calabrese Gennaro Gattuso. Dall’altra parte di Milano, l’Inter quest’anno impegnata anche in Champions deve riconfermarsi come una delle 4 forze del campionato. Pesante l’etichetta affibbiata da certa stampa italiana di squadra aspirante al titolo di anti-Juve, specialmente vista la concorrenza composta da Roma, Napoli, Lazio e Milan. Senza contare che la Juventus si è rinforzata nei punti giusti e dispone di un organico, che specialmente nella parte offensiva, può vantare diverse soluzioni e cambi di un certo valore. Fare un pronostico a inizio stagione non è mai semplice, sia per via dei cambiamenti delle squadre, sia per le conferme. La Roma di Eusebio Di Francesco, che viene da un’intensa e appagante stagione, ha cambiato volto, con alcune cessioni importanti.

Sono però arrivati anche giocatori di un certo livello, primo tra tutti proprio quel Pastore, vecchia conoscenza del calcio italiano. I moduli di gioco e gli schemi di Di Francesco hanno già prodotto sulla Roma buoni effetti, ma manca ancora qualcosa per colmare il gap che intercorre tra la formazione giallorossa e l’asse composto da Juventus e Napoli. Il Napoli di Carlo Ancelotti, pur partendo in sordina, quasi sottostimato, può sempre contare su un organico praticamente invariato rispetto alla stagione passata. Con il rientro a pieno regime di Milik e i nuovi innesti a centrocampo è ancora una squadra temibile, specialmente grazie al gioco e alla mentalità che l’ex tecnico, Maurizio Sarri ha saputo impartire ai suoi giocatori. A questo bisogna aggiungere la visione di gioco di Ancelotti, un pragmatico con il tocco magico, che negli anni è riuscito a vincere spesso in Europa. Napoli, Roma, Inter e Milan sono quindi squadre che possono ambire al ruolo di anti-Juve, a cui bisogna poi aggiungere realtà come Lazio, Atalanta e Fiorentina. Tuttavia non è semplice azzardare un pronostico su come finirà questo campionato di serie A. Le scommesse serie a su 888sport attirano un numero sempre maggiore di giocatori e di appassionati al betting online. Attualmente questo è un settore così ricco e stratificato che al fine di valutare correttamente un sito affidabile per le scommesse sportive bisogna farlo con certo criterio e con capacità analitica. E’ importante valutare anche come si comporteranno tutte le squadre di serie A, non solo Juventus, Napoli o Roma e Inter. Ad esempio, la Lazio di Inzaghi è partita male ma ha già affrontato prima il Napoli e poi la Juventus, Atalanta e Fiorentina, si sono già imposte specialmente per via dei molti gol che hanno messo a segno durante queste prime giornate. Una sorprendente Spal ha iniziato laddove aveva concluso la stagione 2017-2018. Pochi ricorderanno le belle prestazioni degli uomini di Leonardo Semplici, ma il lavoro effettuato sul suo gruppo è frutto di applicazione e grande tatticismo. Il Torino di Mazzarri, che ha avuto un avvio difficile, prima contro la Roma e poi con l’Inter, potrebbe diventare nel corso della stagione una squadra ostica da battere, visto che può contare su tenacia e su un organico davvero valido, in tutti e tre i reparti. Difficile prevedere quale sarà la squadra rivelazione di questo campionato, ma bisogna ricordare come già da qualche anno il livello si è notevolmente alzato, e dove a parte le solite quattro in testa alla classifica, ci sarà da battagliare anche nella zona bassa e intermedia della classifica, come già successo negli ultimi 2-3 anni.

 

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium