/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 06 settembre 2018, 16:15

Vaccini, dietrofront del Governo tramite un emendamento: valida l'autocertificazione per l'anno 2018/2019

Il termine per presentare poi i documenti di cui si certifica l'esistenza sarà sempre il 10 marzo del 2019

Vaccini, dietrofront del Governo tramite un emendamento: valida l'autocertificazione per l'anno 2018/2019

Sembrava quasi certo, grazie all'emendamento del Milleproroghe firmato dal Movimento 5 Stelle, il ripristino del divieto di accesso agli asili e alle scuole materne per i piccoli senza vaccino invece ieri si è verificato un ulteriore dietrofront per cercare di mettere d'accordo tutta la maggioranza, soprattutto la Lega, con un altro emendamento al decreto che proroga fino a tutto l'anno scolastico 2018-2019 l'autocertificazione (conferma ciò che è avvenuto scorso anno con il Decreto legge firmato dall'ex ministro Lorenzin).

Il termine per presentare poi i documenti di cui si certifica l'esistenza rimarrà sempre il 10 marzo del 2019.  Chi autocertifica che il figlio è in regola verrà valutato immediatamente e chi dichiara il falso rischia la denuncia. Le autocertificazioni verranno controllate e i Nas stanno già iniziando a muoversi nei nidi e nelle materne, le uniche scuole al momento aperte.

Intanto nel savonese all'incirca un bambino su 10 è in regola con le vaccinazioni anche se i numeri sono approssimativi visto che alcuni potrebbero aver iniziato il ciclo vaccinale ma non concluso nel totale dei 12 obbligatori.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium