/ Curiosità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | 11 settembre 2018, 16:46

"Autunno bandiere arancioni: aggiungi un borgo a tavola" per riscoprire le eccellenze dell'entroterra

L'evento sarà in Provincia di Savona a Sassello il 29-30 settembre

"Autunno bandiere arancioni: aggiungi un borgo a tavola" per riscoprire le eccellenze dell'entroterra

Il Touring Club Italiano continua il suo viaggio nel cuore del nostro Paese. Dal 22 settembre al 14 ottobre, infatti, invita a scoprire le piccole eccellenze dell’entroterra con l'iniziativa "Autunno Bandiere arancioni: Aggiungi un borgo a tavola”.

Quattro "weekend arancioni", quindi, dove enogastronomia, cultura e natura saranno protagoniste grazie a una serie di attività e iniziative per far conoscere sapori e tradizioni dei tesori nascosti della nostra penisola e promuovere un nuovo modo di viaggiare, slow e sostenibile. Una grande festa, da nord a sud e in oltre 100 borghi Bandiera arancione, che ha come obiettivo quello di mostrare le bellezze e le tipicità di questi territori attraverso degustazioni di prodotti tipici in un luoghi insoliti, per concludere l'Anno dedicato al cibo italiano.

In LIGURIA i borghi che parteciperanno all’autunno arancione sono:

·        Brugnato (SP) - 29-30 settembre, 7 ottobre

·        Castelnuovo Magra (SP) - 29-30 settembre, 14 ottobre

·        Dolceacqua (IM)

·        Pignone (SP) - 13-14 ottobre

·        Sassello (SV) - 29-30 settembre

·        Seborga (IM) - 29-30 settembre

·        Triora (IM) - 29-30 settembre

L’Autunno Bandiere arancioni quest'anno si arricchisce anche della Festa Nazionale del PleinAir, dedicata a  tutti gli appassionati di turismo itinerante, che andrà in scena nel weekend del 29-30 settembre in collaborazione con il mensile  PleinAir. 

Sono 230 le piccole località dell’entroterra che, ad oggi, hanno ricevuto la Bandiera arancione: marchio di qualità turistico - ambientale che il Touring Club assegna ai borghi eccellenti dell’entroterra con meno di 15.000 abitanti e che soddisfano più di 250 rigorosi criteri di valutazione. Luoghi autentici dove arte, natura, buona cucina, sostenibilità e accoglienza sono espressioni della cultura del territorio.

La Bandiera arancione porta benefici reali e tangibili (+ 45% arrivi e + 83% di strutture ricettive in media, dall’anno di assegnazione) e supporta un vero e proprio “circolo virtuoso”: i dati raccolti restituiscono un quadro estremamente positivo, in molti casi in controtendenza rispetto al resto del Paese.

“Le Bandiere arancioni sono l’espressione virtuosa dei beni materiali e immateriali che qualificano la nostra identità plurale – afferma Franco Iseppi, Presidente del Touring Club Italiano – e la loro valorizzazione porta beneficio ai cittadini e ai visitatori, e permette una economia locale che diviene opportunità di presidio territoriale, anche in termini di contrasto al dissesto e all’abbandono, favorendo occupazione e rivitalizzazione locale.”

L’iniziativa “Autunno Bandiere arancioni: aggiungi un borgo a tavola” è realizzata in collaborazione con Associazione dei Paesi Bandiera arancione e Feries.

Tutti i programmi sono disponibili su www.bandierearancioni.it.

cs

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium