/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 13 settembre 2018, 14:05

A Tovo San Giacomo "De André, Jannacci e altri sognatori"

Al MOT (Museo dell'Orologio da Torre) la tappa conclusiva del festival itinerante "Musica nei Castelli di Liguria"

A Tovo San Giacomo "De André, Jannacci e altri sognatori"

Si intitola "De André, Jannacci e altri sognatori" il concerto del duo formato da Fabrizio Cotto (voce e chitarra) e Livia Hagiu (violino e percussioni) che il 15 settembre, alle 20:30 al Museo dell'Orologio da Torre (MOT) di frazione Bardino Nuovo a Tovo San Giacomo concluderà la rassegna musicale "Musica nei Castelli di Liguria", organizzata dall'associazione culturale Corelli.

Un viaggio attraverso le canzoni dei cantautori nobili della musica italiana: De Andrè Jannacci, Graziani, Battisti, Finardi e altri, realizzate in forma cameristica. Perché ogni canzone nasce da un sogno e da una visione.

Fabrizio Cotto, dopo il compimento superiore, prosegue gli studi di chitarra classica con il Maestro Hirotsugu Kakinuma. La sua attenzione si sposta poi sulla musica rinascimentale e barocca e sulla prassi esecutiva antica. Studia liuto e chitarra barocca con Jakob Lindberg e Paul O'Dette. Tra il '76 e l' '85 insegna chitarra classica e Educazione Musicale in numerosi istituti pubblici e privati (Torino, Piossasco, Chivasso, Casalborgone, Giaveno, Chieri, Avigliana). Nel 1984 nasce l'Associazione Musicale Contrattempo, di cui è Presidente, che ottiene nello stesso anno in gestione la Scuola Comunale di Musica di Avigliana, incarico che si protrae fino al 1999.

Parallelamente inizia l'attività organizzativa creando, nel 1987, il Festival Internazionale "Tastar de Corda" tuttora tra le manifestazioni più seguite in Italia, che ha ospitato i più grandi specialisti mondiali del settore degli strumenti a pizzico. Diventa inoltre responsabile organizzativo e artistico di numerose rassegne concertistiche. Dal 2001 al 2004 è stato Presidente dell'Istituto Musicale "Città di Rivoli". E’ inoltre docente del Civico Istituto Musicale “Sandro Fuga” di Avigliana (TO).Nel 2009 crea il gruppo NuvoleIncanto che riunisce nel progetto “Non per un dio (ma nemmeno per gioco)”, spettacolo dedicato alla musica di Fabrizio De Andrè, alcuni dei migliori musicisti dell’area torinese, a partire dal chitarrista Gigi Venegoni, già fondatore di “Arti & Mestieri”, tra le prog band più acclamate degli anni ’70 (tour con PFM, Area, Gentle Giant e a lungo nell’etichetta Cramps), esperienza poi proseguita con “Venegoni&Co.”.

Da questi ultimi proviene il pianista e fisarmonicista Piero Mortara, con lunga militanza in formazioni fusion e jazz. Ai tre si aggiungono il bassista Angelo Ieva (Nathan Morello, Trulli Compressori, Monica Postiglione Band) ed il percussionista Fabrizio Gnan (Feryanto Demichelis, Claradh).

Nuvoleincanto si esibiscono in alcuni importanti festival, tra i quali MITO Settembre Musica (2009), dove chiudono al Piccolo Regio Puccini la giornata dedicata al cantautore genovese ed il Festival Letteraltura di Verbania (2010). Il progetto si concretizza ulteriormente con l’uscita nell’ottobre 2009 del cd “NUVOLEINCANTO – Non per un dio (ma nemmeno per gioco)” (Felmay-Egea).

Nell’aprile 2011 ha debuttato il nuovo spettacolo “La 500 gialla” incentrato sulla produzione dei cantautori italiani tra il ’60 e il ’70, eseguito anche in settembre a Mito Settembre Musica, cui ha fatto seguito in ottobre la pubblicazione del CD omonimo, con la partecipazione di importanti ospiti quali: Eugenio Finardi, Beppe Gambetta, Paolo Bonfanti, Fabio Rinaudo e altri ancora.

 

Livia Hagiu nasce a Bucarest (Romania) nel 1976, torinese d’adozione. Consegue il diploma di violino nel giugno 1995 presso il Liceo Musicale “George Enescu”  e la Laurea in violino  nel giugno 2000 presso l’Università della Musica di Bucarest. Ha frequentato corsi di perfezionamento conseguendo diversi diplomi di merito a Lanciano, Riva del Garda (col maestro Nordio) e alla Hochschule di Trossingen (Germania). Attualmente collabora con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra “Cantelli” e l’Orchestra da camera “Archi” dell’associazione “De Sono” di Torino. Da ricordare l’esibizione come solista in sala Verdi presso il Conservatorio di Milano nel Quinto concerto brandeburghese di Bach, con l’orchestra dell’Accademia delle Opere, e la tournèe del 2009 in Austria e Germania con le soliste dei Rondò Veneziano.

In campo cameristico svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero, approfondendo in particolare esperienze di teatro musicale. Nel corso degli ultimi anni ha avuto modo di collaborare con attori come Giuseppe Pambieri, Enrico Beruschi, Faustino Coppi, e cantanti come Linda Campanella.

Attualmente collabora con il gruppo “NuvoleIncanto Quartet”, impegnato nella rilettura in chiave cameristica della canzone d’autore italiana.  Alterna l’attività concertistica a quella di docenza presso l’Associazione “Sandro Fuga” di Avigliana.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium