/ Al direttore

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Al direttore | venerdì 14 settembre 2018, 13:06

Vandalizzata la lapide del "Natale di Sangue del 1943": "Mi chiedo come sia possibile compiere un gesto simile"

Un nostro lettore commenta: "Con ogni probabilità questi individui non conoscono la storia"

Vandalizzata la lapide del "Natale di Sangue del 1943": "Mi chiedo come sia possibile compiere un gesto simile"

In merito alla vandalizzazione della lapide del "Natale di Sangue del 1943" al Forte della Madonna degli Angeli a Savona, un nostro lettore ha voluto esprimere il proprio pensiero. 

"Mi ha lasciato attonito la notizia - spiega - mi chiedo come sia possibile che persone possano compiere un gesto simile; sia chiaro non discuto le loro inclinazioni politiche e non mi interessano neanche, ma appunto non comprendo i motivi per un simile gesto. Con ogni probabilità questi individui non conoscono la storia, non sanno cosa è successo in quel luogo e che quei fori nel muro non sono formicai ma sono stati creati da proiettili che hanno attraversato il corpo di sette uomini". 

"Forse non capiscono che quelle persone sono morte come tante altre per consentirci di essere liberi, di parlare italiano e non tedesco, di vestirci ed esprimerci come vogliamo. Inoltre, non è collegato al fatto accaduto ma ritengo ancora più grave, che la questura dia il permesso di giocare a softair in un luogo del genere, o meglio effettuare giochi di guerra dove la guerra davvero c'è stata- Permetta a coloro che praticano questo gioco di ammazzarsi per finta quando patrioti sono stati ammazzati davvero - conclude - Questo mi sconcerta ancora di più dei vandali ignoranti". 

Lettera firmata

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore