/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | venerdì 14 settembre 2018, 16:40

Un brillante Paolo Ruffini ha chiuso "col botto" la rassegna teatrale di "I Feel Good Finale"

Elena Casanova (I Feel Good Finale): "Grazie di cuore agli artisti che quest'anno hanno fatto grande il nostro calendario teatrale, Paolo Ruffini, Andrea Walts e Paolo Migone"

Un brillante Paolo Ruffini ha chiuso "col botto" la rassegna teatrale di "I Feel Good Finale"

Ieri sera, con un pienone di pubblico “da tutto esaurito”, è stato il celebre attore, autore e conduttore televisivo Paolo Ruffini, con il suo “Up & Down”, a chiudere la rassegna teatrale estiva organizzata dall’associazione I Feel Good Finale.

Commenta entusiasta Elena Casanova, di I Feel Good Finale: “Ruffini è stato straordinario. Ci ha fatto ridere ma anche commuovere con uno spettacolo sulla diversità e sulle disabilità inserito nella splendida cornice dei Chiostri di Santa Caterina, proprio di fronte al Bistrot Sociale. Ha trasmesso un messaggio importante e ha saputo coinvolgere il pubblico”.

Prosegue Elena Casanova: “Voglio ringraziare a nome della nostra associazione tutti i protagonisti che hanno reso grande questa rassegna teatrale. Quindi grazie non soltanto a Paolo Ruffini, che ha saputo toccare temi profondi con la giusta delicatezza, ma grazie anche ad Andrea Walts, un attore, regista e doppiatore televisivo di fama nazionale che non ha mai dimenticato il suo forte legame con Finale Ligure.

Quest’anno Andrea ha portato a Finalmarina ben due spettacoli, entrambi di altissimo livello: il primo, dal titolo ‘Invisibili’, è una commedia amara, dagli sviluppi sempre più imprevedibili, man mano che la trama si snoda, che ha saputo emozionare il pubblico; il secondo, intitolato ‘Into the dust’, ci ha fatto rivivere la tragedia dell’11 settembre con toccante realismo. Grazie di cuore ad Andrea per il suo attaccamento alla grande famiglia di I Feel Good Finale”.

Conclude Elena Casanova: “E non ultimo, un grazie al cabarettista livornese Paolo Migone, che ha saputo divertire il nostro pubblico con la sua pungente, disincantata e sarcastica visione della società, dell’amore e dei rapporti familiari e interpersonali”.

A. Sg.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore