/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 15 settembre 2018, 15:44

La lista Semplicemente Noli: "Destagionalizzazione e valorizzazione delle tipicità per rilanciare il paese"

Prosegue il percorso di Savonanews tra i comuni della provincia che si accingono ad andare al voto nel 2019

La lista Semplicemente Noli: "Destagionalizzazione e valorizzazione delle tipicità per rilanciare il paese"

Prosegue la rassegna di servizi di Savonanews dedicati ai Comuni della nostra provincia che andranno al voto nel 2019. I pochi mesi che ci dividono dalla ormai imminente tornata elettorale passeranno in fretta, ed è tempo di bilanci anche per il gruppo di minoranza Semplicemente Noli.

Abbiamo incontrato i consiglieri Lucio Fossati, Debora Manzino e Ambrogio Repetto, che ci raccontano: “Certo, è fuori da ogni dubbio che in questi anni siano state effettuate scelte che noi avremmo voluto gestire in modo completamente diverso; ma poiché la polemica, l’arroganza e l’ostruzionismo non fanno proprio parte del nostro DNA, abbiamo scelto fin da subito di tenere una linea positiva e propositiva”.

La raccolta differenziata

Il primo esempio che i consiglieri citano in tal senso è quello della raccolta differenziata: “Riteniamo che sia stata fatta partire nel momento più inappropriato, alle porte dell’estate. Questo ha causato caos, disordine vicino ai punti di raccolta, cattivi odori per via del caldo. Secondo noi si sarebbe dovuto instaurare un dialogo con i residenti in inverno, nei mesi più tranquilli, informarli a dovere e poi, prima dell’estate, avviare un percorso altrettanto graduale con i proprietari di seconde case. Tuttavia, pur non condividendo queste scelte fatte, abbiamo divulgato un invito a tutti, residenti e turisti, nel quale chiedevamo di ottemperare nel modo migliore possibile alla raccolta. Perché questo è alla base della nostra filosofia: cercare di andare tutti insieme nella stessa direzione, con dialogo e civiltà, per ottenere dei risultati. Ad esempio, siamo felici di constatare che su nostre segnalazioni sono state spostate delle isole ecologiche che risultavano disagevoli o addirittura pericolose perché troppo vicine alla strada o in curva. Ma dal punto di vista della logistica ci sono ancora zone, come la salita Sant’Anna, che creano gravi disagi di conferimento agli anziani e in generale a persone con difficoltà a deambulare. Non apprezziamo neanche il fatto che le isole del campo sportivo siano solo riservate ai commercianti, quando potrebbero risultare strategiche per tutti. In un territorio come quello di Noli noi saremmo stati favorevoli a un porta a porta molto spinto, piuttosto che alla prossimità. Infine contestiamo i costi esorbitanti di gestione: perché affidarsi a SAT, che giustamente deve applicare i propri ricarichi per offrire un servizio, anziché tentare la strada di una gestione in house?”.

Traffico e parcheggi

“Innanzitutto – commentano i consiglieri – ci sono ancora pochi parcheggi di cui troppi a pagamento. Il cosiddetto Buco Belvedere è frutto di una compartecipazione con i privati, ma la scelta di questa amministrazione di cambiare un progetto ormai definitivo ha rallentato un iter ormai avviato. Il traffico poi è stato ulteriormente penalizzato dal cambio di viabilità presso il rio Luminella proprio in pieno periodo estivo. In tanti si sono lamentati delle polveri, dei rumori, delle code. Un’altra situazione che si sarebbe potuta gestire con minori disagi”.

Le frazioni

“Siamo intellettualmente onesti e diamo a Cesare quel che è di Cesare: su Tosse sono stati fatti interventi di buon livello per la riqualificazione generale. Ma ogni medaglia ha il suo rovescio e a Noli quel rovescio si chiama Voze, una zona che invece a nostro avviso è decisamente trascurata. Gli abitanti delle frazioni, inoltre, difficilmente dimenticheranno la scelta di rinunciare all’installazione dei pannelli fotovoltaici, che avrebbero garantito un tangibile risparmio energetico, per dirottare quei fondi sulla nuova illuminazione della passeggiata. In generale gli abitanti delle frazioni non vengono in centro e non vivono Noli perché non trovano parcheggio, quindi per fare qualsiasi commissione preferiscono scendere a Spotorno dove trovano dei supermercati dotati di posti auto. Il problema è parzialmente arginato dalla navetta gratuita, ma solo in estate, quindi per pochi mesi all’anno. Questo è un disagio non da poco così come, tornando alla raccolta differenziata, è un disagio il fatto che praticamente tutte le isole delle frazioni siano raggiungibili solo in auto. Non dimentichiamoci che la popolazione di queste zone comprende tanti anziani non automuniti”.

Le opere pubbliche

“Come si fa a pensare di liquidare un progetto ambientale su tre anni in un decalogo di una sola paginetta? Basta vedere la vicina Bergeggi, che su questo tema ha scritto un vero e proprio trattato, spesso come un libro. E così come Bergeggi, anche tanti altri comuni. Torniamo a far leva su un problema di scarsa competenza che purtroppo ci siamo trovati costretti a sollevare a più riprese: da una parte abbiamo spesso trovato di fronte a noi una maggioranza che si presentava in consiglio senza neanche sapere quanti fossero i punti all’ordine del giorno, dall’altra troviamo spesso uno schieramento che ‘si parla addosso’, si confronta solo con il proprio specchio, non dialoga. Noi invece, fin da subito, abbiamo studiato tanto, tantissimo. Non vogliamo descriverci come dei geniacci o degli scienziati, siamo solo persone che svolgono il proprio compito di controllo con scrupolo e amore per la città. Ci siamo documentati in ogni modo possibile. E ci rattrista sentirci liquidare troppo spesso nelle nostre proposte con la frase che ‘tanto si è sempre fatto così’, un’affermazione sgradevole, falsa e antistorica: perché se si fosse ragionato in questo modo nei secoli, senza introdurre innovazioni ed esperimenti, saremmo ancora fermi all’età della pietra”.

Il futuro

“I  cavalli di battaglia del nostro prossimo programma saranno il turismo, la destagionalizzazione, la valorizzazione dell’ambiente, del territorio, della cultura, dell’enogastronomia e delle tipicità. Bisogna pensare a offrire qualcosa ai giovani, dalla musica allo sport e qualsiasi altra forma di intrattenimento, ma al tempo stesso non dimentichiamo che l’età media è elevata e anche per gli anziani mancano offerte e proposte che li facciano sentire parte attiva della società: un punto di ritrovo come quelle che una volta erano le bocciofile, il piedibus, gli orti sociali e molto altro”.

Quindi, ci domandiamo, rispetto alla precedente squadra, troveremo nella prossima lista delle riconferme? Qualche abbandono? Qualche new entry?

I consiglieri, di fronte a questa domanda, si guardano e sorridono: “A tutti questi interrogativi potremmo rispondere di sì e di no contemporaneamente. Perché non ci interessa muoverci secondo strategie, logiche di schieramento, poltrone: vogliamo soltanto stare tra la gente e con la gente, dialogare con tutti e capire chi è disposto a condividere con noi un percorso solo per il bene della città”.

E potrebbero spuntare anche terze o quarte liste?

“È prematuro dirlo. Logicamente, a pochi mesi dalle elezioni, la città è in fermento. Le voci che si stanno moltiplicando sono tante, ma per ora sono solo voci. Solo gli ultimi mesi prima del voto ci riveleranno quali tra esse si saranno trasformate in progetti”.

Ma è vero quel che si dice, che lavorare tra i nolesi non è sempre facile?

Anche stavolta i consiglieri sorridono: “Noi abbiamo un modo per definirci, che è ‘Tra le Mura’. Ma quella che potrebbe sembrare chiusura o addirittura ostilità, in realtà è un senso di appartenenza, di amore per il territorio, di orgoglio che difficilmente si ritrova altrove. Un nolese lo potrai incontrare in vacanza in qualsiasi luogo del mondo e lo riconoscerai sempre, perché ha una luce negli occhi tutta speciale. Quegli stessi occhi che brillano quando, rientrando a casa da Levante, osserviamo con commozione la bellezza dell’alba che sorge sul Golfo dell’Isola, o quando da Ponente vediamo il tramonto colorato che sfavilla sulle curve del Capo”.

 

 

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium