/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 20 settembre 2018, 08:11

Tentato furto in via Roma ad Albenga, Lucia Toscano del negozio "Ditelo con i fiori": "Non ce la facciamo più"

Dopo gli atti vandalici e la rissa di inizio settimana e nonostante una intensificazione dei controlli continuano gli episodi legati alla microcriminalità ad Albenga.

Tentato furto in via Roma ad Albenga, Lucia Toscano del negozio "Ditelo con i fiori": "Non ce la facciamo più"

Tentato furto negozio "Ditelo con i fiori" di Lucia Toscano in via Roma ad Albenga. L'amara sorpresa questa mattina quando i segni detta tentata effrazioni sono stati  inequivocabil.

Nottetempo i malviventi devono aver tentato di introdursi nell'attività passando dalla finestra in via Roma cercando di smurare le inferriate presenti.

Fortunatamente non sono riusciti nel loro intento, ma l'amarezza da parte dei cittadini e dei commercianti della zona è tanta.

Dopo la violenta rissa dei giorni scorsi in Piazza del Popolo tra italiani e stranieri, molti si sono detti esasperati da una situazione che in alcune zone in particolare presenta delle difficoltà.

I Carabinieri hanno intensificato i controlli raddoppiando le pattuglie sul territorio, la polizia locale già da tempo fino a mezzanotte è in presidio fisso in Piazza del Popolo.

Tutto ciò non è servito per evitare l'ennesimo tentativo di furto e atto vandalico questa notte.

Il dibattito sulla sicurezza ad Albenga è un tema particolarmente caldo. Molti in questi giorni e dopo i recenti fatti si sono espressi.

Il consigliere di Forza Italia Eraldo Ciangherotti ha auspicato che Albenga venga scelta per la sperimentazione del taser ed ha chiesto al sindaco Cangiano di rivolgersi al Questore: "Il Sindaco si rivolga al Questore di Savona per chiedere su Albenga pattuglione settimanale inter forze di polizia col cane antidroga (che questa Amministrazione non ha voluto acquistare in capo alla municipale per colpa del suo nome Dux...) e l’uso sperimentale del Taser. Il nostro territorio ha tutte le caratteristiche per fornire una palestra di allenamento su materiale umano a tutte le forze dell’Ordine e per dare un segnale forte e chiaro alla tanta criminalità legata al mondo dello spaccio. A forza di “dormire” , abbiamo perso il controllo in molte zone della città e resta solo la rassegnazione. Io non ci sto".

Dal canto suo il sindaco aveva già chiesto ed ottenuto un incontro al Prefetto che aveva cercato di rassicurare i cittadini con i dati relativi ai crimini sul territorio ed aveva proposto di istituire controlli di vicinato.

La richiesta pressochè unanime dei cittadini è quella di investire in sicurezza con ogni mezzo possibile (potenziare la presenza delle forze dell'ordine, la videosorveglianza e rendere le espulsioni e le pene più certe).

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium