Elezioni comune di Albenga

Elezioni comune di Pietra Ligure

 / Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 21 settembre 2018, 08:00

Ultimi giorni per aderire al servizio civile, Luisa ci racconta la sua esperienza: "Mi ha cambiato la vita. Consiglio a tutti i ragazzi di farlo"

Le domande devono essere presentate entro il 28 settembre. Sabato ad Albenga in Piazza IV Novembre tutte le informazioni utili per capire in cosa consiste questo progetto.

Ultimi giorni per aderire al servizio civile, Luisa ci racconta la sua esperienza: "Mi ha cambiato la vita. Consiglio a tutti i ragazzi di farlo"

Ultimi giorni per poter partecipare al Bando di Servizio Civile Nazionale presso la Croce Bianca di Albenga.

Ma per capire meglio cos’è il servizio civile presso la Croce Bianca di Albenga siamo andati a chiederlo direttamente ai volontari che si occupano di questo progetto e a chi lo ha vissuto da protagonista.

Afferma Ivan Damiano: “Il servizio civile è la possibilità che lo Stato da’ ai ragazzi di fare un anno di esperienza presso una associazione di volontariato e consiste nel prestare un’opera per 30 ore settimanali per 12 mesi presso la Pubblica Assistenza di Albenga. I ragazzi hanno un rimborso spese mensile, hanno diritto a dei giorni di permesso e malattie come fossero su in un posto di lavoro.”

Spiega poi Andrea Penna: “Aderire al servizio civile è una opportunità per i ragazzi, ovunque decidano di farlo, ma farlo nelle pubbliche assistenze da’ la possibilità di vivere una esperienza davvero importante proprio per l’attività che si svolge qui. Credo che sia una esperienza altamente formativa dal punto di vista personale e umano. Per capire meglio cosa facciamo i ragazzi interessati possono venire qui da noi, ma anche recarsi in Piazza 4 Novembre sabato 22 settembre e incontrare i volontari della croce bianca e  persone dell’Anpass che saranno presenti con un banchetto per fornire tutte le informazioni necessarie per fare questa scelta”.

La testimonianza più importante quella di Luisa che è al termine del suo percorso e sta per terminare il suo anno di servizio civile.

Racconta Luisa: “Questa esperienza è stata molto bella e mi ha fatto cambiare molto il carattere e il modo di vedere le cose. In questo anno sono cambiata molto, prima avevo paura a stare tra la gente ora, invece non è più così. Sono passata ad avere il panico a stare a contatto con le persone a sapermi gestire una situazione di emergenza con serenità e autocontrollo

Consiglierei questa esperienza a tutti. L’ambiente qui è molto bello e ho trovato persone che sanno prendere positivamente le cose e la vita. Quando siamo in emergenza agiamo con il massimo della professionalità e della serietà, ma devo dire che nei momenti di calma ridiamo e scherziamo in un ambiente davvero positivo. Se sono cambiata in questo modo è grazie al Servizio civile e alla croce bianca anche per questo voglio continuare a prestare il mio servizio qui come volontaria”.

Ricordiamo che le domande dovranno pervenire alla sede dell’Associazione tassativamente entro le ore 18:00 del giorno 28 Settembre 2018 compilate sull’apposita modulistica che potete ritirare presso la sede dell’Associazione oppure scaricandola dal sito dell’Anpass

La durata del servizio è di 12 mesi dall’avvio dello stesso che presumibilmente sarà a Gennaio 2019, l’impegno orario è di 30 ore alla settimana con una retribuzione mensile di € 433 e non vi sono spese di nessuna natura a carico dei ragazzi.

Per informazioni contattare la Croce Bianca di Albenga presso la sede in Piazza Petrarca o al numero 0182 50348

 

Possono presentate domanda di Servizio civile tutti coloro che siano nelle seguenti condizioni:

• essere maggiorenne al momento della presentazione della domanda.

• non aver ancora compiuto il 29° anno d'età al momento della presentazione della domanda.

• essere cittadino italiano oppure di altro stato membro dell’Unione Europea (UE);

• essere cittadino non comunitario regolarmente soggiornante;

• non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materiali esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata;

• non avere in corso, con l’ente che realizza il progetto, rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure non aver avuto tali rapporti nell’anno precedente, per un periodo complessivo di durata superiore a tre mesi.

Non possono presentare domanda coloro che abbiano volontariamente interrotto il Servizio civile prima del termine previsto del progetto.

 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium