/ Val Bormida

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Val Bormida | sabato 22 settembre 2018, 14:15

Cairo: dopo la straordinaria inaugurazione, è possibile visitare il Ferrania Film Museum

Terminata la fase inaugurale, il Ferrania Film Museum è reso disponibile alla cittadinanza, che potrà visitarlo gratuitamente con appositi tour guidati in collaborazione con il personale volontario che ha seguito fin dall’inizio l’allestimento museale.

Cairo: dopo la straordinaria inaugurazione, è possibile visitare il Ferrania Film Museum

“Un museo di cultura industriale e territoriale, dedicato alla fabbrica delle pellicole, nata nel 1917 a Ferrania. Un museo «sensibile» alle storie, alle intelligenze, ai percorsi di ricerca”.

E’ stato ufficialmente inaugurato lo scorso fine settimana il Ferrania Film Museum. Tre giorni ricchi di iniziative, incontri e proiezioni che hanno visto la partecipazione di più di 1500 persone tra la prestigiosa sede di Palazzo Scarampi, in Piazza Savonarola e il resto della Città.

Si è iniziato venerdì 14 settembre con l’inaugurazione della mostra fotografica di Andrea Biscosi “La Fabbrica della Pellicola”, aperta fino al 21 settembre, la lettura delle lettere “Egregio Signor Direttore. Racconti dalla fabbrica delle pellicole”, a cura di Alessandro Marenco e Gabriele Mina, in collaborazione con A.S.D. “Il Laghetto di Ferrania”, che ha visto la partecipazione commossa di numerosi cittadini.

Sabato 15 settembre il Museo è stato presentato ufficialmente alle Autorità, Istituzioni, Partner e Sponsor e alla cittadinanza tutta, con turni di visita all’insegna del “tutto esaurito” fino alla chiusura alle 21:30 di domenica sera.

La proiezione di filmini amatoriali in passo ridotto a cura di Home Movies/Kiné, in collaborazione con la famiglia Guzzi, la proiezione del film documentario Fantasmi a Ferrania di Diego Scarponi e l’accompagnamento musicale dell’Associazione Culturale Mousikè ha inaugurato l’area del chiostro di Palazzo Scarampi e ha dato l’avvio a una raccolta di materiale storico, partimonio delle numerose famiglie legate alla storia della Ferrania e di tutti i cittadini.

La presentazione del libro di Stefano Delli Colli “Tonino Delli Colli, mio padre. Tra cinema e ricordi” ha coinvolto i numerosi partecipanti nella mattinata di domenica 16 settembre in un affascinante dialogo con l’autore, Silvia Tarquini (Artdigiland) e Tatti Sanguineti, importante critico cinematografico, giornalista, attore, autore televisivo, documentarista, sceneggiatore e regista italiano.

Nel pomeriggio di domenica i laboratori “Ritratti itineranti”, realizzati in piazza da Eleonora Pellegri e Isa Trucco con la tecnica fotografica del collodio umido e “Luce (in)Visibile”, e i progetti per bambini, a cura di Elisa Ferraro e Francesca Bergadano, hanno fatto sperimentare tecniche fotografiche antiche e moderne e hanno trovato grande adesione e interesse.

Due navette hanno invece accompagnato i visitatori in un itinerario storico a Ferrania, in collaborazione con TrattoPunto e Cairo Rent, 40 giri all’interno dell’area dello stabilimento e lungo il percorso dei luoghi sviluppatisi intorno all’attività aziendale della Ferrania.

Ogni evento e laboratorio proposto ha registrato il tutto esaurito con grande soddisfazione per gli organizzatori e gli animatori, trasformando l’inaugurazione in un festival culturale, che sarà sicuramente riproposto come evento annuale.

All’indomani di questa tre giorni di cultura e partecipazione cittadina l’Amministrazione è più che soddisfatta dell’iniziativa e della risposta dei cairesi e delle molte persone arrivate da diversi posti d’Italia - commenta il primo cittadino Paolo Lambertini - Momenti come questi ci danno la cifra della forza straordinaria del nostro territorio e della nostra tradizione: continueremo su questa strada di valorizzazione e recupero per far sì che tutto quello che fa parte della nostra storia venga conservato e celebrato”.

Terminata la fase inaugurale, il Ferrania Film Museum è reso disponibile alla cittadinanza, che potrà visitarlo gratuitamente con appositi tour guidati in collaborazione con il personale volontario che ha seguito fin dall’inizio l’allestimento museale.

Chi fosse interessato alla visita guidata può contattare il numero telefonico 019 50707307 (Ufficio Relazione con il Pubblico) per la prenotazione e le informazioni necessarie, oppure inviare una mail all’indirizzo urp@comunecairo.it.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore