/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | domenica 23 settembre 2018, 11:50

Rilancio del turismo, Ciangherotti: "Albenga faccia 'sistema' con cultura e agricoltura"

"Si dovrebbe coinvolgere nella strategia di rilancio l’entroterra, con i suoi borghi i suoi prodotti, i suoi vini e la sua gastronomia, altro settore in forte crescita".

Rilancio del turismo, Ciangherotti: "Albenga faccia 'sistema' con cultura e agricoltura"

Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale e consigliere provinciale, è intervenuto per dire la sua in materia di turismo:

I numeri sono impietosi: la Riviera del turismo ha vissuto un anno nero, con un calo drastico di arrivi e presenze. I turisti, sia italiani che stranieri, hanno disertato la nostra provincia. Le prime analisi degli addetti ai lavori dicono che, grazie alla ripresa economica del Nord Europa, sono ripresi i viaggi verso mete extraeuropee, dicono che il meteo è stato impietoso per i primi mesi dell’estate, cercano, insomma, giustificazioni esterne".

"A me sembra, invece, che il turismo della Riviera sia da ripensare - ha aggiunto inoltre Ciangherotti - Non è un caso che alcune città, come Finale Ligure, abbiano tenuto puntando su una nicchia di turismo in forte crescita in tutto il mondo come l’outdoor. Significa che il binomio sole-mare non basta più, lo so, lo si dice da molto, ma forse è arrivato il momento di agire. Il pubblico, in un momento come l’attuale, non ha molti fondi per aiutare il settore, ma sono convinto di una cosa: non deve sprecare le proprie risorse in manifestazioni inutili o promozioni fasulle. Dovrebbe raccogliere attorno a se i privati per studiare assieme una strategia di rilancio, a cominciare dai locali per i giovani. E i privati dovrebbero avere più coraggio, più spirito imprenditoriale, dovrebbero unirsi e non vedere nel turista un ‘pollo da spennare’, ma una risorsa da coccolare per fidelizzarlo".

"In un decennio la provincia di Savona ha perso quasi tutti i grandi locali del divertimento. Si dovrebbe coinvolgere nella strategia di rilancio l’entroterra, con i suoi borghi i suoi prodotti, i suoi vini e la sua gastronomia, altro settore in forte crescita. Anche perchè, leggendo le statistiche, la crisi del turismo non è nazionale, ma solo della Riviera. Per quel che ci riguarda ad Albenga, quando il prossimo anno il centrodestra arriverà al governo, istituiremo subito un tavolo per il rilancio del turismo, magari mettendolo in relazione con l’agricoltura” ha infine concluso il consigliere comunale di minoranza ingauno.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore