/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 10 ottobre 2018, 17:12

Tentativo di conciliazione: comunicato dell'ingegner Luca Pesce

Riceviamo e pubblichiamo integralmente dall'ing. Luca Pesce, sull'invito per tentativo di conciliazione Pesce-Spagnoletti del 5 ottobre 2018

Tentativo di conciliazione: comunicato dell'ingegner Luca Pesce

Mi sono ripromesso di scrivere il presente comunicato, scegliendo di utilizzare un canale ufficiale – piuttosto che i social network (che, invece, sembrano essere tanti cari al sig. Spagnoletti) – per rispondere a quanti mi hanno chiesto di chiarire gli esatti termini dell'incontro tenuto in data 05/10 u.s., a cui sono seguiti i successivi diversi commenti personali del sig. Spagnoletti sui social network.

Mi farebbe davvero piacere spiegare ed illustrare gli esatti termini di tale incontro – e, in particolare, le condizioni a cui ho subordinato la mia disponibilità transattiva e che il sig. Spagnoletti ha accettato – in quanto ritengo che la verità dei fatti sia l'unica vera versione e che non possa essere distorta, tantomeno da successivi diversi commenti personali.

Tuttavia, poiché io sono sempre stato e continuo ad essere rispettoso delle leggi, non posso rivelare - a differenza invece del sig. Spagnoletti - quanto è accaduto durante detto incontro, trattandosi di una fase investigativa di un procedimento penale ancora in essere.

In ogni caso, posso invece raccontare i successivi commenti personali del sig. Spagnoletti, che – nel tentativo di auto-celebrarsi – ha fornito una ricostruzione dei fatti diversa da quanto effettivamente accaduto.

Addirittura, il sig. Spagnoletti ha anche documentato una fase di detto incontro, mediante una fotografia postata sui social network raffigurante me e persino il mio difensore senza alcun consenso, con buona pace peraltro dell'invito che gli era stato rivolto di non usare impropriamente il suo telefono.

Pensavo (forse ingenuamente) che quanto discusso in tale incontro, non solo fosse riservato, ma che avesse comunque esaurito la questione, che invece il sig. Spagnoletti ha continuato a trattare pubblicamente e per di più a documentare.

Ritengo che il comportamento del sig. Spagnoletti, non solo non sia rispettoso del luogo e delle persone che hanno partecipato all'incontro, ma sia ancora una volta lesivo della mia immagine e della mia reputazione, per cui – non solo sto rivalutando la mia iniziale disponibilità transattiva – ma mi riservo di tutelare i miei diritti ed interessi in tutte le opportune sedi in relazione alla fotografia scattata e postata. 

Lettera firmata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium