/ Economia

Economia | mercoledì 10 ottobre 2018, 10:04

Come ottenere un prestito personale se si è senza busta paga

Non è impossibile, anche se nella gran parte dei casi è comunque necessario dimostrare il reddito che percepisci o fornire qualche garanzia diversa

Come ottenere un prestito personale se si è senza busta paga


Ottenere un prestito personale senza avere una busta paga? Non è impossibile, anche se nella gran parte dei casi è comunque necessario dimostrare il reddito che percepisci o fornire qualche garanzia diversa: nelle prossime righe ti spiegheremo che cosa devi fare e quali condizioni devi rispettare per poter ricevere un prestito anche se non hai una busta paga o una pensione fissa.

Chi può richiedere un prestito senza busta paga? Per prima cosa, se non hai una busta paga ma sei un lavoratore autonomo (quindi sei un professionista o il titolare di una ditta individuale), puoi comunque chiedere un prestito: in questo caso, normalmente dovrai solo fornire alla banca o alla finanziaria un altro documento che attesti i tuoi redditi, come il Modello Unico.

Ti verranno probabilmente richieste le dichiarazioni degli ultimi 3 anni, così chi ti concede il prestito avrà una certa sicurezza sull’importo che normalmente percepisci dal tuo lavoro. Un caso diverso è quello del prestito richiesto da disoccupati, studenti, casalinghe o lavoratori irregolari. Considerato che normalmente banche e finanziarie erogano solo se hanno la ragionevole certezza di poter ottenere poi il pagamento delle rate, queste categorie più "rischiose" verranno di prassi finanziate solo con una garanzia aggiuntiva: scopriamo quali.

Possibili garanzie aggiuntive per un prestito senza busta paga. La prima (e più semplice) opzione per ottenere un prestito senza busta paga è quella di avere un garante, cioè un’altra persona (un genitore, il coniuge, o anche semplicemente un amico) disposta a garantire per te: questa persona si impegna a rimborsare il finanziamento al tuo posto, nel caso tu non fossi più in grado di pagare le rate. Ovviamente il garante dovrà avere una condizione economica/lavorativa stabile, con redditi certi e dimostrabili. La banca potrebbe anche chiedere a questa persona di diventare non solo garante, ma anche cointestataria del prestito, insieme a te.

Un’altra opzione potrebbe essere quella di mettere a garanzia qualcosa che già possiedi: molti istituti permettono ad esempio di ottenere prestiti mettendo un pegno sui titoli che il cliente possiede, oppure su un oggetto prezioso (gioielli, oro o altre pietre preziose). In questo caso è necessario che il valore del bene sia uguale o superiore all'importo che stai chiedendo come prestito. Se hai una casa di proprietà e senza ulteriori vincoli, potresti in alternativa chiedere un mutuo ipotecario per liquidità: è importante considerare che però in questo caso la garanzia dei prestiti veloci è sull’immobile, e quindi nel caso tu successivamente non sia più in grado di pagare le rate, la banca potrà rivalersi chiedendo il tuo sfratto (se vivi nell'immobile) e vendendo la tua casa.

A chi puoi rivolgerti per ottenere un prestito senza busta paga? Se non hai una busta paga ma pensi di poter comunque ottenere il prestito, in base a quanto hai visto prima, puoi rivolgerti a qualsiasi banca o finanziaria, per verificare la loro effettiva disponibilità. In alternativa, puoi anche rivolgerti ad un agente in attività finanziaria o ad un mediatore creditizio (di cui verificherai che sia regolarmente iscritto all’OAM, per essere sicuro che operi in modo professionale e corretto). Infine, potresti anche chiedere un prestito di questo tipo utilizzando una piattaforma per i prestiti tra privati: si tratta di piattaforme web specializzate nel far incontrare domanda ed offerta di credito, e spesso hanno criteri analoghi o anche più flessibili rispetto alle banche tradizionali.


IP

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore