/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | giovedì 11 ottobre 2018, 13:03

Savona, incontro con il giornalista e scrittore Gianni Barbacetto e presentazione del libro "Angeli terribili. Una storia di frontiere"

Venerdì 12 ottobre alle ore 18 presso la Liberia Ubik

Savona, incontro con il giornalista e scrittore Gianni Barbacetto e presentazione del libro "Angeli terribili. Una storia di frontiere"

Un viaggio sorprendente nella memoria divisa del nostro Paese. L'esordio narrativo di un grande giornalista. Venerdì 12 ottobre alle ore 18 presso la Liberia Ubik di Savona, incontro con il giornalista e scrittore Gianni Barbacetto e presentazione del libro “Angeli terribili. Una storia di frontiere” (Edizioni Garzanti). L'evento verrà introdotto da Renata Barberis.

"Qui giace Cruchi, uomo iniquo e perverso, pregare per lui è tempo perso" È il feroce epitaffio sulla lapide di un uomo morto sul finire della Seconda guerra mondiale, la cui memoria era tramandata di bocca in bocca dai vecchi che avevano vissuto quegli anni tormentati, e che riemerge ora tra i ricordi dell'infanzia dell'autore. Ma chi era Cruchi, al secolo Amadio De Stalis, e che cosa aveva fatto per guadagnarsi quel giudizio crudele, per non meritare neppure una preghiera? Era forse un partigiano? Una spia fascista? O una vittima innocente?

Gianni Barbacetto (giornalista, per La Repubblica e per Il Fatto Quotidiano, scrittore di vari importanti saggi, collaboratore di trasmissioni televisive come "Annozero" e "Blu notte")  indaga tra le pieghe di testi storici, relazioni di polizia, memoriali politici e privati per portare alla luce una vicenda mai raccontata prima, e con talento di autentico narratore ricostruisce un pezzo della sua storia personale e della nostra storia collettiva, nel mezzo di una guerra di tutti contro tutti che ha diviso i fascisti dai resistenti e i resistenti tra loro. E, sullo sfondo, dipinge con affetto e disincanto quel pezzo d'Italia a nord del Nordest, al confine con l'Austria, quella Carnia ferita, lacerata da divisioni profonde e attraversata da eserciti stranieri, nel bel mezzo della confusa, eroica, sanguinosa epopea della Resistenza.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore