/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | giovedì 11 ottobre 2018, 11:02

Albenga, spostamento del mercato: Ciangherotti scrive ai residenti di via Dalmazia

"Spostare il mercato significa impoverire il quartiere" scrive il consigliere comunale

Albenga, spostamento del mercato: Ciangherotti scrive ai residenti di via Dalmazia

Il consigliere comunale Capogruppo di Forza Italia ad Albenga Eraldo Ciangherotti scrive ai residenti di via Dalmazia in merito allo spostamento del mercato. Le missive sono state consegnate questa mattina nelle 630 buche delle lettere del quartiere ingauno.

Questo il testo: 

Caro concittadino,

sono Eraldo Ciangherotti, capogruppo in Consiglio comunale di Forza Italia. Forse Ti riconosci nelle mie battaglie per vivere in una città migliore, forse no. Non Ti disturbo, se non per pochi minuti, per parlare di politica, piuttosto per parlarTi di un problema che riguarda via Dalmazia: il mercato del mercoledì.

L’assessore al Commercio Riccardo Tomatis, assieme al consigliere Manlio Boscaglia,  vuole spostarlo, da via Dalmazia al Lungo Centa. I commercianti ambulanti, le loro famiglie, ma anche i commercianti e gli esercenti di via Dalmazia, chiedono invece di mantenerlo dov’è. È vero, ai residenti può provocare qualche disagio, ma parliamoci chiaro: Albenga da oltre quindici anni si è abituata ad avere le bancarelle in via Dalmazia, la clientela, ogni mercoledì, si ritrova lungo il vialone, consuma colazioni e aperitivi, gli ambulanti pranzano nei bar e nei locali di via Dalmazia, un mondo, insomma, anima la zona. Spostare il mercato significa impoverire il quartiere, lo so, per molti sarebbe la fine dei disagi che, una volta alla settimana, i residenti sono costretti a subire. Ma una città, una comunità, è tale se riesce a capire, a “sopportare”, a condividere le ragioni degli altri. Per questo, al di là delle ideologie e degli schieramenti, Ti chiedo di unirti alla richiesta di lasciare il mercato in via Dalmazia.

Grazie di avermi letto, Ti auguro un buon fine settimana e Ti ringrazio per quel che potrai fare per far vincere il buon senso e la solidarietà.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore