/ Savona

Savona | 14 ottobre 2018, 14:30

Savona, cambio della guardia in Comune da Ripamonti a Levrero: "La sicurezza deve essere garantita e fatta rispettare" (VIDEO)

Prima volta in consiglio comunale a Savona per il nuovo assessore alla sicurezza Levrero, il senatore leghista Ripamonti, suo predecessore si è raccontato a Radio Onda Ligure

Savona, cambio della guardia in Comune da Ripamonti a Levrero: "La sicurezza deve essere garantita e fatta rispettare" (VIDEO)

La sicurezza sul territorio di Savona. Si sono dati il cambio ma il concetto è sempre quello dopo i mesi difficili che ha dovuto affrontare il capoluogo savonese, soprattutto con i casi di delinquenza e degrado in Piazza delle Nazioni, ieri è stata la giornata del cambio della guardia. Il neo assessore alla sicurezza del comune di Savona Roberto Levrero ha esordito nel consiglio comunale e nel frattempo il senatore Paolo Ripamonti suo predecessore, in diretta a Radio Onda Ligure faceva un punto dei suoi due anni all'interno della Giunta Caprioglio.

"E' stata un'esperienza positiva in cui ho portato avanti un pò di cose: dall'efficientamento energetico, il controllo del vicinato, il protocollo d'intesa per la videosorveglianza, tutte a costo zero perché non ci dobbiamo dimenticare che abbiamo trovato una situazione drammatica. La messa in sicurezza del bilancio sta dando i suoi frutti, si potranno fare degli investimenti, sono in campo parecchie progettazione" spiega l'ex assessore comunale.

"Ho gestito la sicurezza, non è stato facile, il comune non ha le risorse, la competenza è fino ad un certo punto, i vigili urbani sono in una situazione di assoluta carenza di personale ma probabilmente per essere più decisi c'era bisogno di un Ministro che desse un segnale forte alle forze dell'ordine. La percezione della sicurezza è un dato fondamentale" continua Paolo Ripamonti.

"Gli ultimi avvenimenti che sono accaduti a Savona - conclude il senatore della Lega - con i controlli che si stanno susseguendo con cadenza regolare dimostra che la visita del senatore e Sottosegretario Candiani abbia dato un segnale da questo punto di vista, che c'è l'attenzione di un Governo affinché la sicurezza sia garantita e fatta rispettare. Il Ministro Salvini fa la differenza".

Per la sua "prima" in consiglio comunale il nuovo assessore alla sicurezza, l'avvocato Roberto Levrero, interpellato dal consigliere Alfredo Remigio, non si è fatto trovare impreparato: "Si sono verificati episodi di criminalità incredibili, non parliamo poi degli spacci. Ci sono punti critici nella città, in piazza delle Nazioni, piazza del Popolo, in Darsena. Lavoreremo in sinergia con le forze dell'ordine, il problema delle pattuglie notturne è quello che sappiamo e purtroppo il personale è all'osso, dobbiamo ringraziare la polizia municipale per gli sforzi che sono stati fatti per migliorare la situazione. Se non bastano le pattuglie, c'è solo un altro mezzo, le telecamere, indispensabili per la città e si possono ottenere tramite i finanziamenti pubblici, c'è un accordo con la Regione che finanzierà l'intervento per 60mila euro".

"Inoltre sto prendendo appuntamenti con i vari amministratori condominiali che vogliono dare una mano al Comune per rendere più sicura la città, la prevenzione del reato avverrà all'80/90% oltre all'incremento naturalmente di una maggiore illuminazione. Sul tema dello spaccio, occorre un aiuto ed un sostegno da parte dei comitati promotori dei vari isolati per creare di osservare attentamente la zona, i vigili di quartiere si potranno aggiungere se potremo incrementare il personale" conclude Levrero.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium