/ Politica

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 17 ottobre 2018, 09:08

Andora verso le elezioni, Floris: "Non mi ricandido!"

L'ex sindaco Franco Floris: "Non do giudizi su questa amministrazione, posso solo dire che siamo distanti nel modo di pensare e fare ma sopratutto nel modo di amministrare: siamo agli opposti e con ViviAndora non ho rapporti politici"

Andora verso le elezioni, Floris: "Non mi ricandido!"

Nei giorni scorsi ci siamo iniziati ad occupare di politica andorese raccogliendo alcuni rumors ed indiscrezioni che iniziano a trapelare.

I nomi che iniziavano a farsi tra le vie cittadine quelli dell’attuale sindaco Mauro Demichelis che potrebbe optare per un secondo mandato dopo i numerosi progetti portati avanti in questi 5 anni, Alessandro Cibien già in amministrazione in passato, e l’ex sindaco Franco Floris che secondo qualcuno poteva decidere, dopo essere stato fermo un turno, di tornare ad Andora.

A pronunciarsi attraverso i social proprio Floris che precisa: “Non vi è nessun bisogno di chiarire, ma pare che molte persone amino raccontare e raccontarsi storie, dire frottole e dare giudizi a volte ingenerosi; non chiedo tanto, semplicemente non voglio essere usato e strumentalizzato da nessuno.
Quello che sto per scrivere farà felici molte persone (a certune basta poco): non ho alcuna intenzione di candidarmi a Sindaco di Andora; se avessi avuto tale intenzione, l’avrei già fatto!! Non ho bisogno di autorizzazioni o di sponsor di varia natura".

"Avrei invitato i cittadini ad un incontro pubblico per un confronto e avrei raccontato le mie idee... e via!! Credo sia importante dare un’alternativa (spero unitaria) agli elettori, dopo di che in politica non sempre vince il migliore, ma sicuramente chi prende più voti: in democrazia, per fortuna, decidono i cittadini e nei comuni è certamente cosi. Non do giudizi su questa amministrazione, posso solo dire che siamo distanti nel modo di pensare e fare ma sopratutto nel modo di amministrare: siamo agli opposti". 

"Con ViviAndora non ho rapporti politici, per mia scelta non voglio essere coinvolto nelle loro decisioni e giudizi, giusto che abbiano la massima autonomia. I simboli sono molto importanti ma gli uomini lo sono molto di più. Sono gli uomini che fanno la storia. Andora è nel mio cuore, è un paese bellissimo dove la qualità della vita è altissima, mi ha dato tanto, devo moltissimo a tutti i suoi abitanti, e le sarò per sempre riconoscente. Le auguro il meglio in tutti in sensi".

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium