/ Attualità

Attualità | giovedì 18 ottobre 2018, 11:44

Savona, Confcommercio e Ascom presentano un questionario per migliorare la provincia: "Basta mugugni, sfruttiamo le potenzialità inespresse"

Il questionario verrà distribuito a tutti i commercianti, i primi risultati potrebbero arrivare nei primi giorni del 2019: "Questo strumento sarà importante per pesare la consapevolezza del tessuto commerciale, Savona ha molte potenzialità ma qualità non espresse. Non vogliamo raccogliere lamentele ma proposte"

Savona, Confcommercio e Ascom presentano un questionario per migliorare la provincia: "Basta mugugni, sfruttiamo le potenzialità inespresse"

"Proviamo a non lamentarci e cercare di fare in maniera che questa Provincia sia riconosciuta, perché c'è gente che lavora e vogliamo alzare la testa e nessuno ce la deve far abbassare. Basta mugugno, dateci retta, facciamo delle proposte".

Con queste parole il presidente della Confcommercio Savona Vincenzo Bertino ha presentato la nuova iniziativa realizzata con Ascom Savona dal titolo "Oltre al mugugno c'è di più...la parola ai commercianti" nel quale è stata lanciata l'idea di un questionario che verrà  fornito a più di 1500/2000 operatori del settore per poter conoscere ed approfondire le tematiche in città e cercare così di costruire le basi per uno sviluppo migliore, sia nelle città che del territorio. I risultati dovrebbero arrivare nei primi giorni del 2019, vista la difficile elaborazione delle domande a risposta aperta.

Il questionario sarà consegnato a tutti i commercianti della città di Savona, di tutte le zone e sarà disponibile on line sui canali social della Confcommercio Savona e avrà lo scopo di permettere ad Ascom di conoscere al meglio il tessuto commerciale e farsi così portavoce con le istituzioni delle problematiche ed anche delle peculiarità che incontrano i commercianti nella gestione delle loro aziende.

L’idea nasce dal comparto commerciale che offre più lavoro alla nostra città, da questo settore possono arrivare gli input perché si rilanci il comparto, non vogliamo mugugnare ma costruire. Questo strumento sarà importante per pesare la consapevolezza del tessuto commerciale, Savona ha molte potenzialità ma qualità non espresse. Non vogliamo raccogliere lamentele ma proposte” spiega Fabrizio Cupis, presidente Ascom Confcommercio.

Il settore terziario è rimasto in silenzio in questi anni, ma il trend è cambiato nel 2018 raggiungendo in Italia il 74% degli occupati nel settore, la Liguria invece è arrivata all’76%, questi dati hanno un valore di primaria importanza e anche per questo motivo, è molto importante prestare particolare attenzione alle esigenze ed ai bisogni delle imprese che animano la nostra Nazione" dice la vicepresidente di Ascom, Laura Filippi.

Umberto Torcello, segretario Confcommercio continua: “C’e stato uno sviluppo economico delle presenze quest’estate, vogliamo farle conoscere e presentarci con dei progetti concreti all’amministrazione comunale”. 

In passato era stata lanciata l'idea della Savona 2.0 dove i commercianti si mettevano a disposizione dei turisti, un'iniziativa che potrebbe essere riproposta: "Si era verificata subito una importante partecipazione poi si è persa la valenza, oltre ad una mancanza di risorse, bisogna dare una continuità, sono ancora presenti sul territorio e ci punteremo ancora" conclude Cupis.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore