/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 19 ottobre 2018, 11:00

Arrestato l’autore della rapina alla tabaccheria Blangero di Pietra Ligure

I carabinieri hanno eseguito stamattina una ordinanza di custodia cautelare in carcere

Arrestato l’autore della rapina alla tabaccheria Blangero di Pietra Ligure

È stato assicurato alla giustizia l’autore della rapina del 18 agosto scorso ai danni della tabaccheria “Blangero” di via Torino a Pietra Ligure. Quella mattina al titolare era stato portato via tutto il denaro dalla cassa, circa 900 euro nonché l’incasso dell’intera settimana ed alcune stecche di sigarette. Il malvivente travisato da una bandana sul volto, stile “far west”, aggredì con un calcio ed un violento spintone l’anziano esercente che per altro ha una forma di disabilità che lo rende una vittima particolarmente indifesa. È stato forse questo che ha fatto credere all’autore della vile rapina che il suo gesto sarebbe potuto rimanere impunito. D’altra parte nella tabaccheria non vi erano telecamere di videosorveglianza né ve ne erano nelle immediate vicinanze. Tutti fattori che hanno fatto sì che potesse essere apparire un colpo facile per qualunque malintenzionato.

Durante le indagini condotte dal Nucleo Operativo dei Carabinieri di Albenga, era emerso poi che il rapinatore, alcuni anni prima, aveva effettuato un lavoro di manutenzione nell’esercizio, cosa che evidentemente è stata sfruttata in favore dell’autore del reato, un 30enne palermitano, residente a Pietra Ligure,  con molti precedenti alle sue spalle, nonché destinatario di due distinte misure di prevenzione a suo carico in relazione a numerosi e recenti reati contro il patrimonio.

Il sopralluogo effettuato immediatamente dagli investigatori ha consentito di raccogliere in serie di importanti tracce successivamente analizzate dai Carabinieri del R.I.S. di Parma che hanno permesso indentificare  in modo certo il bandito.

Sono state proprio le tracce lasciate sul luogo del reato che sono state fatali per il giovane siciliano, sul conto del quale è stato rapidamente richiesto un ordine di custodia cautelare, emanato dal Giudice per le indagini preliminari Dr.ssa Ceccardi su istanza del Pubblico Ministero Dr.ssa Buttiglione, attesa la gravità del fatto, la pericolosità del reo ed anche in considerazione del grado di vulnerabilità della vittima.

L’arrestato è stato accompagnato e rinchiuso dai Carabinieri ingauni nel carcere di Imperia.

Nell’anno in corso, nel territorio della Compagnia Carabinieri di Albenga, sono state sette le rapine in danno di esercizi commerciali per le quali sono stati identificati ed assicurati alla giustizia gli autori.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium