/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | giovedì 08 novembre 2018, 18:44

Albenga incontra balneari e i gestori dei campeggi. Cangiano: "Siamo vicini a coloro che hanno subito danni dalla mareggiata"

Cangiano: "Saranno presenti all'incontro anche i tecnici e forniremo supporto per la compilazione delle domande per il risarcimento dei danni"

Albenga incontra balneari e i gestori dei campeggi. Cangiano: "Siamo vicini a coloro che hanno subito danni dalla mareggiata"

L’amministrazione di Albenga incontra i balneari e i gestori dei campeggi danneggiati dalla scorsa ondata di maltempo ed in particolare dalla mareggiata del 29 ottobre.

Molti i danni riportati a causa delle onde che hanno letteralmente invaso e spazzato via le attività più vicine al mare.

L’incontro di domani servirà per fare un primo punto della situazione e per fornire a coloro che parteciperanno tutti i chiarimenti necessari per la compilazione dei moduli per la richiesta dei risarcimenti.

Saranno presenti oltre al sindaco e agli amministratori  anche i tecnici per fornire risposte concrete ad ogni quesito.

Afferma il sindaco Giorgio Cangiano: “Il Comune vuole manifestare la propria vicinanza alle categorie che sono state più colpite dal maltempo. Faremo da intermediatori tra privati ed istituzioni per fare in modo che si ottengano nel più breve tempo possibile i risarcimenti. Credo che adesso sia importante favorire la ricostruzione e velocizzare ove possibile tutte le pratiche burocratiche per permettere ai gestori delle attività colpite di risollevarsi”.

Continua il sindaco: "Abbiamo anche contattato l'assessore regionale Marco Scajola per chiedergli un suo intervento ad Albenga naturalmente compatibilmente con i suoi impegni. Molte, infatti, le zone pesantemente colpite dalla mareggiata, ma anche la nostra città ha subito danni consistenti"

Uno sguardo, poi, anche al futuro per valutare possibili interventi a lungo termine per andare a contrastare eventi calamitosi simili a quello appena verificatosi.

“Purtroppo è sempre più chiaro – afferma il sindaco – che il clima è cambiato e dovremo cercare di trovare soluzioni anche a lungo termine. Sto pensando ad esempio ad un sistema di moli che potrebbe proteggere la nostra costa, ma sono tutte ipotesi ancora da valutare”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore