/ Cronaca

Cronaca | giovedì 08 novembre 2018, 17:21

Favoreggiamento della permanenza degli immigrati clandestini in Italia: l’ex vice prefetto di Savona Andrea Giangrasso si avvale della facoltà di non rispondere

L'avvocato ha presentato un a istanza di revoca della custodia cautelare in carcere

Favoreggiamento della permanenza degli immigrati clandestini in Italia: l’ex vice prefetto di Savona Andrea Giangrasso si avvale della facoltà di non rispondere

L’ex vice prefetto di Savona Andrea Giangrasso si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al giudice Fiorenza Giorgi, mentre il suo avvocato ha presentato un a istanza di revoca della custodia cautelare in carcere che sarà valutata nei prossimi giorni dall’autorità giudiziaria.

Ricordiamo che le contestazioni formulate nei confronti dell’ex Prefetto è quella di favoreggiamento alla permanenza di immigrati clandestini sul territorio, falso ideologico per induzione e falso materiale. 

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore