/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | venerdì 09 novembre 2018, 19:03

Accordo sulle tariffe idriche per agricoltori e albergatori. Niero: “Anche i privati cittadini saranno tutelati”

Scongiurati anche i timori dei privati che temevano aumenti vertiginosi in bolletta. Il consigliere provinciale Niero: “Tuteliamo le fasce più deboli. Eventuali aumenti potrebbero esserci per le seconde case”.

Accordo sulle tariffe idriche per agricoltori e albergatori. Niero: “Anche i privati cittadini saranno tutelati”

Tutelati gli imprenditori agricoli e gli albergatori grazie alla Provincia che fissa la tariffa per l'uso irriguo a 22 centesimi ed innalza il limite di fascia a 10mila metri cubi (LEGGI QUI), non solo, infatti, a chi temeva aumenti in bolletta per i privati arrivano le rassicurazioni del consigliere provinciale Massimo Niero che evidenzia come la Provincia voglia tutelare in primis i privati cittadini e le fasce più deboli.

Eventuali aumenti potrebbero esserci, dunque, magari per le seconde case.

Afferma il consigliere provinciale Massimo Niero: “Su sollecitazione delle associazioni di categoria e dell’amministrazione di Albenga abbiamo voluto rivedere il piano tariffario. In prima istanza era difficile capire la ricaduta che avrebbe avuto sui territori perché le tariffe sono moltissime e variegate da Varazze fino a Laigueglia. Nell’ambito di una attenta analisi siamo riusciti a monitorare meglio tutto il piano tariffario e cercare una tariffa ad hoc per gli agricoltori.”

Questo quanto emerso durante una lunga riunione con i 5 soggetti che gestiscono gli acquedotti nel territorio, riunione alla quale ne seguiranno anche altre.

Spiega Niero: “Grazie al nostro intervento quasi tutte le imprese agricole ingaune saranno in questa prima fascia. È un lavoro ancora non terminato, ma garantiamo una attenzione particolare a tutto il tessuto produttivo”.

Come detto un occhio particolare ai consumatori. Spiega Niero: “I primi ai quali pensiamo sono proprio coloro che rientrano nelle fasce deboli, a quelli che l’acqua la usano per bere, fare da mangiare e per uso domestico. È ovvio che è anche nostro compito cercare di spalmare su tutte le altre categorie i costi in particolare le seconde case l’industriale e il commerciale.”

"È stato importantissimo il lavoro della vicepresidente della Provincia Luana Isella a dimostrazione del fatto che non c’è contrapposizione politica quando si parla di temi così importanti. Penso che il lavoro sia ancora lungo ma che si siano raggiunti ottimi risultati su tutti i settori commerciali”.

Il sindaco Cangiano sul tema afferma : “Ad Albenga l’agricoltura ha una importanza primaria per l’economia del territorio. Questi aumenti erano molto pesanti e potevano creare problematiche pesanti ad un mondo che cerca di innovarsi, ma ha molte difficoltà. L’assessore Vio ha partecipato a molti tavoli verdi e la richiesta era proprio quella di rivedere queste tariffe. Come tute le cose sono abituato a parlare quando le cose sono concluse quindi vorrei aspettare quella fase, ma l’incontro di ieri è stato molto importante e credo che quando le cose si fanno in maniera propositiva e senza polemiche i risultati effettivamente arrivano”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore