/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | venerdì 09 novembre 2018, 09:00

Calizzano, il sindaco Olivieri: "Il Comune presenta ancora difficoltà dall’alluvione del 2016, ma vogliamo rialzarci e puntare sull’outdoor"

“Premerò sulla Regione per avere delle risposte concrete, risposte che sono già arrivate e in modo positivo su altri temi come il finanziamento di progetti fondamentali per il territorio”

Calizzano, il sindaco Olivieri: "Il Comune presenta ancora difficoltà dall’alluvione del 2016, ma vogliamo rialzarci e puntare sull’outdoor"

L’ondata di maltempo che ha colpito la Liguria non ha arrecato grossi danni a Calizzano che, però, soffre ancora per quanto accaduto durante l’alluvione del 2016.

Difficoltà ancora per quel che riguarda l’impianto fognario e la necessità di avere dei finanziamenti da parte degli enti preposti per poter intervenire.

Afferma il sindaco Pierangelo Olivieri: “In questa ondata di maltempo il territorio di Calizzano non ha subito grossi danni se non qualche piccolo allagamento e qualche albero caduto, ma nulla a fronte di quanto subito in altre zone del territorio. Purtroppo abbiamo ancora ferite importanti aperte dall’alluvione del 2016. Siamo riusciti a mettere in campo alcune risorse dirette. Poi abbiamo ottenuto il riconoscimento di diversi danni riuscendo ad ottenere finanziamenti Nazionali e Regionali purtroppo però non sempre i tempi sono quelli che la comunità, il territorio, le attività produttive i collegamenti scolastici e la sicurezza e di soccorso vorrebbero.  Mi riferisco al completamento delle procedure autorizzative. Abbiamo ancora un grosso lotto della sistemazione della rete fognaria in attesa dell’ultima autorizzazione ed anche per questo mi rivolgerò di nuovo alla Regione Liguria confidando di avere presto queste risposte.”

Importanti finanziamenti, però, arrivano su altri progetti relativi alla valorizzazione del territorio e dell’outdoor.

Spiega il sindaco: Arrivano altre ottime risposte dal piano di sviluppo rurale che ha finanziato 4 progetti molto importanti più uno al nostro consorzio a tutela dei prodotti di sottobosco che ci consentiranno di mettere in sicurezza una parte importante del territorio e ridare accessibilità alla nostra senti eristica e al castello carrettesco che con il nostro patrimonio verde costituisce un po’ la nostra cartolina.Proprio su questo puntiamo per valorizzare il territorio e poter presentare una Calizzano ancora migliore. In questi giorni abbiamo una bella invasione di fungaioli e speriamo di poterci presentare a supporto delle nostre attività produttive  per quella che è l’offerta di un turismo all’aria aperta migliore e mettendo a regime le risorse importanti che hanno stanziato che ammontano a circa 1 milione di euro”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore