/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | venerdì 09 novembre 2018, 08:02

Il M5S si taglia lo stipendio: restituzione devoluta alle popolazioni colpite dall'eccezionale ondata di maltempo

Battelli: "Ben 11 regioni hanno chiesto lo stato di calamità, praticamente mezza Italia, e questo governo glielo riconoscerà. Ma è giusto che il M55 faccia la sua parte"

Il M5S si taglia lo stipendio: restituzione devoluta alle popolazioni colpite dall'eccezionale ondata di maltempo

"Ve lo avevo promesso qualche giorno fa. Sui rendiconti non avremmo fatto sconti. Ed eccoci, pronti a partire. I parlamentari del M5S hanno appena ricevuto una comunicazione via mail sulle procedure da seguire per la rendicontazione" commenta Sergio Battelli, Presidente Commissione Politiche Ue - M5S Camera dei Deputati.

"Da questo momento inizia la seconda restituzione per i mesi che vanno da luglio a settembre. Nella scorsa legislatura abbiamo restituito oltre 23 milioni di euro al fondo del microcredito ai quali si aggiungono 2 milioni e mezzo raccolti con la restituzione marzo-luglio 2018. Questa volta abbiamo deciso di cambiare la destinazione dei soldi: li verseremo in un fondo della Protezione Civile a favore popolazioni colpite dall'ondata di maltempo delle ultime settimane. Ben 11 regioni hanno chiesto lo stato di calamità, praticamente mezza Italia, e questo governo glielo riconoscerà. Ma è giusto che il M55 faccia la sua parte". 

"Lo stipendio dei parlamentari è un privilegio. Guadagnano troppo e presto metteremo mano a questo spreco di soldi pubblici. Noi, come abbiamo sempre fatto, lo stipendio ce lo tagliamo, e l'eccedenza la diamo alle persone duramente colpite dall'ondata di maltempo delle ultime settimane - conclude - Parliamo di circa 2 milioni di euro da parte dei 300 parlamentari. Un piccolo gesto, ma molto concreto". 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore