/ Savona

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Savona | venerdì 09 novembre 2018, 13:16

Buche stradali a Savona: 91mila euro per gli interventi di manutenzione

La strada di scorrimento Savona-Vado Ligure, che versa attualmente in una difficile condizione, vedrà coinvolti i due comuni, l’Autorità di Sistema Portuale e Autostrade

Buche stradali a Savona: 91mila euro per gli interventi di manutenzione

Partirà martedì la manutenzione straordinaria delle strade di Savona colpite dal maltempo di queste ultime settimane.

Lunga la lista delle strade interessate a partire da Via Cesare Battisti, via Nazario Sauro, via Vegerio, Corso Mazzini, via Gramsci, via Chiappino e via Guala per una spesa complessiva che si aggira intorno ai 91mila euro al netto dei ribassi d’asta e che coinvolgerà anche la sistemazione dei marciapiedi.

“Finalmente partiamo con i lavori, cerchiamo di intervenire con rapidità perché ci rendiamo conto che sono presenti criticità forti. Dopo un’attenta selezione fatta dagli uffici interverremo in centro città in via Battisti, via Sauro e via Vegerio. Ma non solo, ci occuperemo anche della periferia in via Chiappino e via Guala” ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Pietro Santi durante la conferenza stampa.

La strada di scorrimento Savona-Vado Ligure, che versa attualmente in una difficile condizione, vedrà coinvolti i due comuni, l’Autorità di Sistema Portuale e Autostrade: “Sarà una strada fondamentale per la piattaforma Maersk e visto l’importante coinvolgimento i lavori potrebbero essere svolti da altri enti consentendoci di risparmiare e quindi di  asfaltare altre zone della città” continua Santi.

Non mancano le stoccate verso la precedente amministrazione: “Se siamo in queste condizioni è perché sono anni che non sono stati rifatti gli asfalti da circa 15-20 anni, comunque proveremo a sanare la situazione” continua l’assessore comunale.

Via Alessandria invece verrà asfaltata nella settimana dal 19 al 23 novembre, per quanto riguarda la situazione stradale di via Quiliano  ad essere coinvolta per risolvere la criticità sarà la Provincia, ente gestore della strada. 

“Contatterò il nuovo presidente della Provincia Olivieri per fargli presente la problematica e chiedendogli di intervenire rapidamente per ovvie ragioni di sicurezza” conclude Pietro Santi.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore