/ Al direttore

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Al direttore | domenica 11 novembre 2018, 18:18

"Lettera aperta" di Danilo Bruno (Verdi) a Ilaria Caprioglio sulla Margonara: "Si ricorda di Oliviero Toscani?"

L'esponente ambientalista rivanga il passato: "Il celebre fotografo aveva contestato questa ennesima colata di cemento nel Levante cittadino savonese"

"Lettera aperta" di Danilo Bruno (Verdi) a Ilaria Caprioglio sulla Margonara: "Si ricorda di Oliviero Toscani?"

"Lettera aperta" di Danilo Bruno (Verdi Savonesi) al sindaco di Savona Ilaria Caprioglio sul tema del porto della Margonara:

"Buongiorno Sig.ra Sindaca,

torno a scriverLe dopo due anni dall'intervista a tre a Radio Radicale con Oliviero Toscani per parlare del progetto del porto della Margonara.

Ella ricorderà forse la nostra conversazione radiofonica in cui si arrabbiò molto con Oliviero Toscani perchè Le aveva contestato l'ennesima colata di cemento in progetto sull'area a levante della città di Savona.

In primo luogo Le vorrei chiedere dinanzi alle 10000 frane censite in Liguria e ai recenti disastri ambientali dovuti da un lato al cambiamento climatico e dall'altro alla cementificazione subita dalla regione ha per caso cambiato idea?

Magari Ella è giunta alla considerazione che Savona non ha bisogno di nuove colate di cemento, spazi abitativi, parcheggi, porti turistici,... Ma che invece occorrerebbe una nuova legge che vieti il consumo del suolo e che punti al riutilizzo dell'usato e alla riduzione del cemento presente sulla costa?

Sullo specifico della Margonara sarebbe poi sufficiente il riutilizzo a scopo di diporto dell'attuale area a mare dell'ex fabbricato delle Funivie, già in parte utilizzata a tale scopo, e una passeggiata a filo d'acqua,che parta dalla darsena e raggiunga questa zona.

Qui però sorge un problema e cosa ne facciamo dell'ex edificio delle Funivie?Nella intervista radiofonica io proposi di verificare il riutilizzo della struttura a scopo culturale e ricreativo almeno parziale come avviene in molte città d'Europa (es. un incubatore per imprese culturali) ma Ella,se allora capii bene,mi rispose che non se ne poteva parlare poiche' era pericolante e doveva essere demolito,pur trattandosi della partenza della funivia piu' lunga d'Europa (quella dei vagonetti del carbone per capirci).

Ora però dopo due anni mi chiedo ancora ma questa certezza di pericolo di crollo deriva da analisi sull'edificio (e allora taccio) perchè mi è sempre parso strano che le barche vi sostino sotto e le persone vi passino a fianco sulla strada statale senza alcuna disposizione comunale oppure forse è meglio interpellare la competente Sovrintendenza e capire cosa sia ancora utilizzabile di un antico edificio legato comunque alla storia industriale ed operaia della città?

Ci Pensi avv. Caprioglio e poi,come da tempo Le suggeriamo per il bene di Savona, vada in Comune e lasci alla segretaria comunale la Sua lettera di dimissioni così forse la città sarà nuovamente chiamata a decidere chi portare al governo".

Lettera Firmata

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore