/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | martedì 13 novembre 2018, 13:03

Albenga: in arrivo 450mila euro per le scuole Paccini

Il sindaco Cangiano: "Grazie all'Assessore Scajola per la disponibilità. Albenga ha partecipato ad un bando anche per le scuole di via degli Orti"

Albenga: in arrivo 450mila euro per le scuole Paccini

Albenga non è “figlia della serva” e arrivano anche per le scuole della Città delle Torri delle buone notizie: 450 mila euro per importanti interventi alle scuole Paccini.

Se in un primo momento Albenga non era riuscita a ricevere gli stanziamenti messi a disposizione dalla Regione Liguria oggi è arrivata la buona notizia.

Afferma il sindaco Giorgio Cangiano: “Ho sentito l’Assessore Regionale Scajola che ringrazio per la sua disponibilità e la sua collaborazione e ho ricevuto questa importante notizia. Albenga aveva partecipato al bando per ottenere il finanziamento regionale mettendo a disposizione un cofinanziamento del 30% (il minimo era del 20%, ma abbiamo voluto stanziare più risorse proprio consapevoli dell’importanza di questi interventi e per avere più possibilità di ottenere il finanziamento)”.

“Inizialmente sembrava che per il nostro comune non fossero stati stanziati fondi, ma è stato possibile questo slittamento di risorse che ci permetterà di intervenire sulle scuole Paccini importantissime non solo per la nostra città, ma per l’intero comprensorio dato che in quell’edificio gravitano anche le scuole superiori” continua il sindaco.

Presto potranno iniziare, dunque i lavori di adeguamento sismico, statico e antincendio che renderanno le scuole Paccini non solo più adeguate, ma anche e soprattutto più sicure.

Conclude il sindaco Cangiano: “Albenga ha partecipato anche ad un altro bando per le scuole di via degli Orti ed ha proposto, anche in questo caso, un co-finanziamento del 30%. Ci è stato comunicato che siamo in ottima posizione anche per quello e speriamo che possa essere stanziata una nuova tranche di risorse per intervenire anche su quel plesso”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore