/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | lunedì 19 novembre 2018, 17:15

Beingmoved, esce domani il primo brano del progetto musicale firmato dagli albissolesi Andrea ed Edoardo Nocco

Il singolo “I Could” anticipa l’uscita dell’EP d’esordio “My Everyday Pop Songs”, presto fuori per l’etichetta indipendente savonese Burning Bungalow.

foto tratta dalla pagina Facebook Beingmoved

foto tratta dalla pagina Facebook Beingmoved

La vita quotidiana, la crescita e il cambiamento nel primo disco di Beingmoved, progetto musicale a cura dell'albissolese Andrea Nocco in collaborazione con il fratello Edoardo: canzoni in inglese, il genere è un misto di Pop, Indie, Rock, Folk, un cantautorato con richiami agli anni novanta. Quattro canzoni in uscita, quattro video girati da persone diverse, con un tematica in comune.

Beingmoved nasce a fine 2017 con alcune melodie scritte da Andrea Nocco, che canta e suona la chitarra acustica. Con testi per la prima volta in inglese e musica completamente diversa da tutti gli altri progetti in cui è coinvolto (5MDR, Gli Altri, Nêuvegramme, Mangiatutto), dopo poco tempo è nata la collaborazione con il fratello Edoardo Nocco (Cantiere 164, Hill Studio Productions, Moony Sessions), che lo affianca alla chitarra elettrica e alle seconde voci.

Il nome Beingmoved deriva da un gioco di parole, infatti significa “essere mossi”, “essere spostati” ma anche “commuoversi”. Le canzoni raccontano emozioni contrastanti e sentimenti a volte di amore, a volte di alienazione, il tutto affrontato con una visione distante e malinconica ma non per questo pessimista. I testi si concentrano sulla crescita individuale, sul passare del tempo e sul cambiamento nelle dinamiche personali e sociali intorno a chi scrive.

Con il primo singolo “I Could”, in uscita domani, si anticipa l’uscita dell’EP d’esordio “My Everyday Pop Songs”, presto fuori per l’etichetta indipendente savonese Burning Bungalow. Il disco è composto da quattro tracce, ognuna delle quali avrà un suo videoclip, affidato a videomakers ogni volta diversi, ma con in comune la tematica della vita quotidiana e quindi delle azioni che ogni giorno ci accompagnano durante la nostra esistenza.

Questa è la volta di Matteo Giraudo, amico di vecchia data ora trasferitosi in Nuova Zelanda, dove lavora come produttore, ma che come seconda attività filma, fotografa ed edita video. Durante una chiacchierata estiva è nata l’idea di una collaborazione e questo è il risultato.

Seguiranno altre novità!

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore