/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 19 novembre 2018, 13:43

Albenga, Ciangherotti: "Il progetto ‘Scuole Innovative’ del Governo Renzi si sta rivelando una speculazione edilizia degna dei peggiori palazzinari"

L'attacco del capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale e consigliere provinciale

Albenga, Ciangherotti: "Il progetto ‘Scuole Innovative’ del Governo Renzi si sta rivelando una speculazione edilizia degna dei peggiori palazzinari"

"Altro che ‘Scuole Innovative’, il progetto del Governo Renzi che doveva agevolare la costruzione di nuove strutture scolastiche, per Albenga, si sta rivelando null’altro che una speculazione edilizia degna dei peggiori palazzinari. E protagonista è l’Inail, l’Istituto pubblico che secondo la legge dovrebbe realizzare le scuole" commenta Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale e consigliere provinciale. 

"Andiamo con ordine. Il Comune di Albenga ha individuato un’area di 29 mila metri quadrati, all’interno dell’ex caserma Turinetto, il sito dove realizzare il nuovo polo scolastico. Il valore stimato dai tecnici comunali per la vendita a Inail è di 5 milioni e 800 mila euro. Una cifra che permetterebbe di lasciare l’area pulita, senza cioè gli immobili militari dismessi, con conseguente spesa di 1 milione e seicento mila euro per demolire e smaltire correttamente le macerie. A questa cifra va aggiunta la spesa per la progettazione del polo scolastico, un milione e 200 mila euro, una cifra che mi sembra effettivamente un po’ elevata, ma non è questo il punto". 

"Oltre al 10% del valore della vendita dell'area, che il Comune deve versare allo Stato secondo quanto previsto dal federalismo demaniale. Il punto è l’Inail, che per legge deve essere gestito come un’azienda, ma non deve a mio avviso agire come uno speculatore, ha valutato il terreno 2 milioni di euro, 70 euro a metro quadro. Non solo, nella lettere inviata al Comune ha anche sottolineato come la valutazione non tenga conto del fatto che nella zona verrà realizzata un’isola ecologica, questa una genialata dell’assessore Vio, che l’ha inserita tra Ospedale e Polo scolastico". 

"Tutte queste cifre significano che il Comune non ha i soldi per progettazione e smaltimento delle macerie, non basteranno i soldi che si incasseranno dalla vendita della farmacia. Mi viene anche un dubbio, non è che un domani, quando il polo scolastico sarà realizzato, l’Inail chiederà un affitto al Comune? Chiedo al sindaco Cangiano di non cedere all’offerta di Inail e pretendere molto di più dall’Istituto per la vendita dell'area, chiedendo di non comportarsi come un ignobile speculatore che lucra sui cittadini” conclude Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale e consigliere provinciale. 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium