/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | lunedì 03 dicembre 2018, 16:36

Qualità dell’aria Savona-Vado e Val Bormida, Bertossi, Unione Industriali: "I dati sono buoni" (FOTO e VIDEO)

Bertossi: “I dati più tangibili sono legati al traffico veicolare e al riscaldamento domestico".

Qualità dell’aria Savona-Vado e Val Bormida, Bertossi, Unione Industriali: "I dati sono buoni" (FOTO e VIDEO)

“La qualità dell'aria, sia nelle aree di Vado Ligure, Quiliano, Savona, sia in Val Bormida, è buona e con dei trend che sono sostanzialmente stabili o in qualche caso anche in graduale miglioramento, quindi un messaggio positivo per chi vuole venire a investire in queste zone”.

Con queste parole il presidente dell’Unione Industriali di Savona Enrico Bertossi ha comunicato questo pomeriggio lo studio, commissionato all’Università di Genova e a Pm-Ten, sulla qualità dell’aria nell’area di Savona e Vado e la Val Bormida, località al centro dell’Area di Crisi Complessa.

"L'importanza come marketing territoriale di essere un ecosistema di qualità è stata al centro della recente assemblea pubblica dell'Unione Industriali, la lì l’idea di far partire questo particolare studio - continua Bertossi - Certamente l'industria negli ultimi decenni ha seguito un percorso di sostenibilità, con investimenti in termini di miglioramento della qualità dell'aria e contenimento delle emissioni, i cui frutti sono riflessi in questa analisi. Di fatto, aspetto importante, non è minimamente distinguibile l'apporto industriale, dal momento che i dati più tangibili sono legati al traffico veicolare e al riscaldamento domestico".

“D’accordo con l’Unione abbiamo cercato di seguire un approccio elementare, l’idea e stata di prendere un periodo di riferimento, circa dieci anni (periodo 2007-2017) tramite l’utilizzo di strumenti più semplici possibile” ha spiegato il professor Professor Prati di Pm_Ten.

 L'attività dell'azienda incaricata si è concentrata sull'analisi del quadro climatico tramite la raccolta dei dati rilevati dalle stazioni meteorologiche della rete OMIRL, una valutazione della qualità dell'aria e una raccolta dati registrati dalla rete di rilevamento ARPAL.

Nell'area Savona/Vado i valori sono tipicamente distanti dal valore limite di qualità dell'aria per le concentrazioni atmosferiche; ridotto è il numero di superamenti dei limiti imposti per i valori del biossido di azoto riferiti alle stazioni di Savona - corso Ricci e Vado Ligure- Aurelia-Ferraris (traffico urbano), con sensibile tendenza al miglioramento negli anni 2015-2017; il livello di qualità dell'aria nell'area di Savona-Vado può essere considerato buono.

Nell'area della Val Bormida i valori sono distanti dal valore limite di qualità dell'aria per le concentrazioni atmosferiche; numero limitato di superamenti dei valori limite di biossido di azoto, soprattutto relativo agli anni 2007-2012, con trend in miglioramento negli ultimi anni (eccezione per il caso di Cairo-Loc. Farina nell'anno 2017); valori medi annui di PM10 stabilmente inferiori ai limiti con alcuni superamenti dei limiti di concentrazione meno giornaliera, a fronte di un trend in diminuzione soprattutto nell'ultimo triennio; il livello di qualità dell'aria nell'area della Val Bormida può essere considerato buono.

In allegato lo studio sulla qualità dell'aria nell'area di Savona-Vado e Val Bormida. 

Files:
 Studio qualità dell aria Savona-Vado e Val Bormida (2.3 MB)

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore