/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | martedì 04 dicembre 2018, 22:44

Il neocommissario di Piaggio Aerospace oggi a Villanova d'Albenga

Per ora nessun incontro con sindacati o istituzione, ma accesso nell'azienda e primi contatti con questa realtà

Il neocommissario di Piaggio Aerospace oggi a Villanova d'Albenga

Vincenzo Nicastro il neo-commissario nominato per Piaggio Aerospace nella giornata di oggi si è già recato a Villanova d’Albenga.

Il primo incontro con il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l'assessore allo sviluppo economico Andrea Benveduti è già avvenuto alla presenza, anche del Presidente della Provincia di Savona Pierangelo Oliveri. 

"Come avevamo preannunciato - ha detto Toti al termine dell'incontro - abbiamo chiesto lo sblocco immediato degli stipendi, una decisione che non può più essere rimandata. Abbiamo appreso dal Commissario che l'azienda ritiene di poter procedere con il pagamento degli stipendi in breve tempo e che comunicherà tutte le sue scelte, insieme al piano dei nuovi passaggi, nell'imminente incontro con i sindacati che verrà convocato nelle prossime ore. Con l'assessore Benveduti e il Presidente Oliveri abbiamo inoltre ribadito l'attenzione degli enti locali per un gruppo industriale così importante e di valore, in particolare per livelli occupazionali in una zona già colpita duramente dalla crisi industriale. Il commissario ha recepito le nostre richieste e ne ha compreso le ragioni. Domani, a valle dell'incontro con i sindacati, ci sentiremo nuovamente per fare il punto".

Da lui i  sindacati si attendono decisioni rapide soprattutto sulla materia degli stipendi, ma anche per le produzioni.

La volontà quella che l’azienda non venga smembrata e che rimangano a Villanova tutti i reparti. Sarà necessario poi ricevere importanti garanzie dal Governo in primis sulle commesse, ma anche, più in generale con il futuro dell’azienda ora che la proprietà araba si è tirata indietro.

Il 7 dicembre si terrà l’incontro a Roma che vedrà la partecipazione dei sindacati e si spera proprio di Nicastro oltre che di Di Maio, dei funzionari del Governo e delle istituzioni locali.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore