/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | martedì 04 dicembre 2018, 13:58

Limone Piemonte, tempo di vacanze sulla neve: occhio alle truffe sugli affitti online

Il maresciallo Fontana, comandante la locale stazione: “Si consiglia di rivolgersi a professionisti del settore fidati o, nel caso in cui si abbiano fondati sospetti, direttamente ai carabineri di Limone Piemonte, al numero 0171.92110 oppure via mail all’indirizzo stcn139850@carabinieri.it

Limone Piemonte, tempo di vacanze sulla neve: occhio alle truffe sugli affitti online

Si avvicina il periodo delle festività natalizie e dalla riviera in molti invadono le località sciistiche e soprattutto Limone Piemonte, la stazione dei carabinieri locali invita come ogni anno a prestare particolare attenzione di fronte ad annunci per affitti di appartamenti con prezzi "allettanti".

 “Le richieste di anticipi o caparre da accreditare su carte di credito prepagate, conti correnti accesi via web (tipo Postepay, banche online, money transfer) da parte degli inserzionisti di siti internet dedicati, potrebbero denotare un presunto raggiro. Per questo motivo è utile verificare tramite i motori di ricerca internet se gli annunci siano già stati segnalati dagli utenti come non veritieri. E’ meglio diffidare anche su pretese trasmissioni di copie di documenti tramite fax o mail, finalizzate e stipulare contratti di locazione. In alcuni casi si sono rilevati essere tentativi di sostituire illegittimamente la propria all’altrui persona con l’intento di commettere truffe. Pertanto – spiega il maresciallo della stazione dei carabinieri di Limone Piemonte Federico Fontana – si consiglia di rivolgersi a professionisti del settore fidati e, nel caso in cui si abbiano fondati sospetti, direttamente ai carabinieri di Limone Piemonte, al numero 0171.92110 oppure via mail all’indirizzo stcn139850@carabinieri.it”.

Negli anni scorsi a Limone Piemonte sono state presentate molte querele per truffa (i siti erano farlocchi e sono stati cancellati). A seguito di accertamenti è stato appurato che si trattava di un gruppo criminale che prelevava i proventi a Monte Carlo o in Francia. Un appartenente del gruppo criminale è stata identificato dai carabinieri della località invernale. Per i medesimi fatti sono state effettuate indagini anche dalla polizia postale di diverse province.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore