/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | mercoledì 05 dicembre 2018, 08:54

Il navigatore varazzino Lanzarotto Malocello "riscoperto" all’Università di Napoli "L’Orientale"

Durante il ciclo di lezioni/conferenze/incontri avviato dal comitato promotore negli atenei italiani

Il navigatore varazzino Lanzarotto Malocello "riscoperto" all’Università di Napoli "L’Orientale"

Proseguono intensamente le iniziative organizzate nelle Università italiane realizzate nel corrente anno 2018 e che proseguiranno anche nel prossimo anno 2019 dal Comitato Promotore delle Celebrazioni del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole Canarie da parte del navigatore italiano Lanzarotto Malocello allo scopo di conseguire la massima diffusione e valorizzazione della straordinaria impresa compiuta dal navigatore varazzino Lanzarotto Malocello  700 anni or sono , vale a dire ben due secoli prima dell’avvento di Cristoforo Colombo.

E così martedì 4 dicembre a Napoli, presso la prestigiosa Università “L’Orientale” (Dipartimento di Scienze Umane e Sociali, nell’ambito del Corso di Geografia Umana tenuto dalla Prof.ssa Floriana Galluccio) ha avuto luogo l’atteso incontro con gli studenti napoletani: una lezione – conferenza introdotta dalla stessa prof.ssa Galluccio e dal Prof. Augusto Guarino ( Direttore del Dipartimento di Studi Letterari,Linguistici e Comparati ), diretta alla foltissima platea degli studenti accorsi,  visibilmente interessati all’argomento, tenuta dall’Avvocato Alfonso Licata ( Presidente del Comitato Internazionale  delle Celebrazioni del VII Centenario ) sul tema della riscoperta delle isole Canarie ad opera dell’esploratore ligure Lanzarotto Malocello ,che ha visto altresì, al termine del successivo intervento del Prof.Antonello Blasi, la presentazione dei due volumi “Lanzarotto Malocello, dal’Italia alle Canarie”, non in commercio, destinati a studiosi, docenti, accademici ( il primo di Alfonso Licata, edito dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa nel 2012 ed il secondo di Alfonso Licata e Fernando Acitelli, edito dalla Lega Navale Italiana nel 2018).

L’evento, che ha avuto luogo in un’aula stracolma gremita in ogni ordine di posti, ha registrato, oltre ad una moltitudine di giovani studiosi frequentatori dei corsi di laurea, anche la presenza di ricercatori e docenti universitari ( tra gli altri hanno assistito all’incontro i Professori Gerardo Grossi, Andrea Pezzè ed Eleonora Guadagno) si è articolato, nell’ordine, con gli interventi del Prof. Augusto Guarino, della Prof.ssa Floriana Galluccio, dell’Avv.Alfonso Licata e del Prof. Antonello Blasi . Sono state altresì proiettate e commentate dalla Prof.ssa Galluccio varie diapositive con immagini delle più antiche carte nautiche del XIII e XIV secolo ed è’ stata sottolineata l’enorme importanza dell’avvenimento storico/geografico della scoperta di Lanzarote e delle altre Isole Canarie in relazione alle conseguenze di varia natura che ne derivarono, così come pure si è trattata e analizzata l’origine e la storia della famiglia dei nobili Malocello , indiscussi protagonisti della politica e della finanza nel contesto della Genova medievale.

Dallo stemma della Casata dei Malocelli alle cariche pubbliche ricoperte dai suoi principali esponenti , dagli atti notarili riemersi dagli archivi italiani e stranieri agli altri documenti raccolti a partire dall’anno mille, dalle varie fonti documentarie agli eventi sociali, politici e militari connessi all’impresa di viaggio sono soltanto alcuni degli argomenti passati sinteticamente in rassegna , fino a delineare un quadro d’insieme chiaro e comprensibile per gli incuriositi ascoltatori.

A conferma del notevole interesse suscitato dall’iniziativa , al termine della lezione numerosi studenti hanno  comunicato al Comitato Promotore il proprio indirizzo di posta elettronica per poter ricevere e scaricare gratuitamente il testo in formato digitale PDF  dei due volumi presentati sul navigatore varazzino.

Attualmente è in corso di calendarizzazione una serie di altri incontri con gli studenti a scopo divulgativo/conoscitivo che si svolgeranno in altri importanti Atenei italiani a partire dagli inizi del nuovo anno 2019 , in attesa che le Istituzioni preposte accolgano la proposta ( più volte avanzata dal Comitato Promotore delle Celebrazioni ) di inserire l’argomento della scoperta dell’Arcipelago Canario nei programmi dei corsi di studio di Storia e Geografia ad ogni livello di insegnamento.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore