/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | venerdì 07 dicembre 2018, 09:38

Privatizzazione degli ospedali, Cgil Savona: "Scelta scellerata"

"Continuiamo a pensare che sarebbe stato più opportuno potenziare/riorganizzare/investire come Pubblico con l'obbiettivo di "erogare" un servizio più efficiente per i cittadini"

Privatizzazione degli ospedali, Cgil Savona: "Scelta scellerata"

"Quello alla salute è un diritto fondamentale oggi troppo spesso messo in discussione. Ci sono milioni di persone che non si curano perché sono in fortissima difficoltà economica, soprattutto anziani. La Politica, tutta, in questi anni ha svuotato la Sanità Pubblica, l'amministrazione Regionale oggi ha sancito la svendita ai Privati degli Ospedali di Cairo e Albenga in Provincia di Savona e di Bordighera in provincia di Imperia" commenta in una nota la Cgil Savona. 

"La nostra Organizzazione è sempre stata contraria a questa scellerata scelta. Continuiamo a pensare che sarebbe stato più opportuno potenziare/riorganizzare/investire come Pubblico con l'obbiettivo di "erogare" un servizio più efficiente per i cittadini e mettere in condizione medici, infermieri, operatori socio sanitari, i lavoratori tutti del settore, di lavorare in maniera decente (cosa che in questi anni non è accaduta). Per rilanciare il sistema bisogna investire con decisione in risorse economiche e nel personale. Investire, anche risparmiando, ma soprattutto con la capacità di stare sul territorio". 


"La Politica ancora una volta ha deciso di non decidere. La Politica ancora una volta ha scelto la soluzione più semplice, demandando ad altri, i Privati, scelte/strategie che dovrebbero essere il "pane quotidiano" della Politica. Ancora una volta dimostrano di non saper "governare" i cambiamenti che la società ha subito in questi anni soprattutto nella nostra Regione. La cosa più incredibile è che i fautori di questo scempio, vendono tale scelta come un risultato storico. Proprio quest'anno sono 40 anni dalla nascita del Servizio Sanitario Nazionale (1978-2018) - quello fu un grandissimo risultato con un Sistema sanitario nazionale giusto e di qualità. Non possiamo permetterci di tornare indietro perché ciò aumenterebbe ancora le differenze tra le persone. L’investimento in Sanità è fondamentale, perché produce equità”. 

"Noi non ci arrendiamo all'idea che possa continuare ad essere pubblico il controllo e la gestione dei servizi universali alla persona quali il trasporto pubblico locale, la sanità, la scuola ecc, perché fondamentali per la tenuta sociale del nostro territorio e più in generale per il Paese" concludono dalla Cgil Savona. 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore