/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 07 dicembre 2018, 13:16

"Stelle per una Notte": terza edizione per il "format" finalese a scopo benefico

Anche quest'anno alcuni personaggi noti del tessuto sociale finalese si trasformeranno in "ballerini": il ricavato sarà devoluto al reparto di oncologia di Santa Corona e allo Sportello Antiviolenza "Artemisia Gentileschi"

Foto di gruppo della scorsa edizione di "Stelle per una notte"

Foto di gruppo della scorsa edizione di "Stelle per una notte"

Ormai i nomi in cartellone sono stati svelati, ma questo di certo non placa la crescente attesa intorno a “Stelle per una notte”. Giunge infatti alla sua edizione numero tre il “format” lanciato dallo Zonta Club Finale Ligure, con il patrocinio del Comune, a scopo benefico. Sulla scia del successo dello show televisivo “Ballando con le Stelle” ecco che le vere “Stelle” di casa nostra, uomini e donne che fanno parte del tessuto economico, culturale, politico, sociale finalese si trasformano in “ballerini” (naturalmente affiancati da insegnanti di danza professionisti) per raccogliere fondi da destinarsi a nobili iniziative.

Appuntamento, come ogni anno, all’Auditorium di Santa Caterina a Finalborgo, venerdì 14 dicembre alle ore 21. La regia è di Luisa Zanoli; la direzione organizzativa è dello Zonta Club Finale Ligure con la collaborazione di Gianni Gottardi; presentano Maura Firpo e Domenico Luongo; saranno ospiti sul palco il tenore Mattia Pelosi e la pianista Stefania Tigossi; tecnici audio/video Lorenzo Vicino e Francesco Bottaro; DVD ricordo della serata a cura di Gabriele Vilardo.

E ora veniamo ai “ballerini per una notte”: Micaela Amato, Silvia Andreetto, Massimo Crippa, Valeria Farrauto, Maurizio Fiaschi, Alberto Formento, Francesco Martino, Milena Poliani, Dalva Sangiorgi, Stefano Schiappapietra, Fabio Tessiore e Samuela Vinai. Saranno affiancati dai Maestri di danza: Matteo Cirillo, Monica De Vecchi, Maria Pia Fava, Daniela Frangioni, Luisella Frumento, Marco Loru, Roberto Martina, Elisa Nardi, Diego Ratto, Simone Scalise e Angelo Scorsone.

Le performance saranno votate da una giuria composta da: Paola Arras, Michelina Famà, Anna Fenoglio, Camilla Morotti e Gino Pellizzari.

Ci spiega Patrizia Colman, presidentessa dello Zonta Club Finale: “Quest’anno abbiamo pensato di devolvere il ricavato a due progetti diversi: uno riguarderà l’acquisto di attrezzature per il reparto oncologico di Santa Corona. Abbiamo contattato direttamente il reparto e abbiamo chiesto che cosa in questo momento è più necessario, dopodiché le attrezzature saranno acquistate direttamente da noi e donate alla struttura.

Il secondo contributo è il progetto dello Sportello Antiviolenza “Artemisia Gentileschi” per sensibilizzare i giovani delle scuole medie inferiori contro la violenza sulle donne: l’iniziativa coinvolge gli interventi di educatori, psicologi, attori, materiale bibliografico e noi riteniamo che, su un tema così importante e delicato, sia doveroso infondere un senso di responsabilità e di sensibilità sociale fin dalla più tenera età”

Prosegue Patrizia Colman: “Abbiamo già venduto tantissimi biglietti, ma per chi desiderasse partecipare alcuni posti sono ancora disponibili presso la Libreria Centofiori di via Ghiglieri a Finale Ligure.

Per noi è veramente un onore essere alla III edizione: è iniziato quasi per gioco ed è diventato un appuntamento atteso dalla cittadinanza. E ci rende particolarmente felici vedere che ogni anno sono sempre di più i finalesi desiderosi di mettersi in gioco a scopo benefico“.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium