/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 13 dicembre 2018, 18:55

Approvato Odg per il raddoppio della tratta Andora-Finale. Sozzani (FI): "Opera fondamentale per l'intero Paese verrà realizzata dopo 150 anni"

"Il documento impegna il governo a reperire i fondi per la realizzazione dei lavori a partire dal 2019" spiega il capogruppo di Forza Italia nella IX Commissione di Montecitorio

Approvato Odg per il raddoppio della tratta Andora-Finale. Sozzani (FI): "Opera fondamentale per l'intero Paese verrà realizzata dopo 150 anni"

"Dopo 150 anni e grazie a uno straordinario lavoro di squadra in Commissione Trasporti, l'odissea della tratta ferroviaria Andora-Finale Ligure è a una svolta. Ora il raddoppio della linea è più vicino. Ringrazio i colleghi di Forza Italia e in particolare il portavoce Giorgio Mulè, che ha dimostrato una particolare sensibilità sul tema". Così l'on. Diego Sozzani, capogruppo di Forza Italia nella IX Commissione di Montecitorio, dopo l'approvazione di un ordine del giorno che prevede il completamento del raddoppio della tratta ferroviaria.

"Tutti conoscono la situazione critica dei collegamenti tra la Liguria e il resto d'Italia, in particolare tra la Liguria e il Piemonte. La Regione è letteralmente congestionata dal traffico automobilistico e la situazione è peggiorata dopo la tragedia di Genova. Le ripercussioni negative sul sistema economico e sull'ambiente sono ben note e così, d'intesa con il collega Giorgio Mulè, abbiamo presentato un ordine del giorno volto a sbloccare una situazione annosa. Il documento impegna il governo a reperire i fondi per la realizzazione dei lavori a partire dal 2019. Si tratta di un'opera fondamentale, che presidieremo fin dai primi giorni di gennaio. Occorre agire in fretta e trovare i finanziamenti per realizzare l'opera. Mentre nel lontano 1868 ci sono voluti solo 4 anni per costruire l'intera linea (Savona-Ventimiglia), ci sono voluti quasi 150 anni per proporre e approvare un ordine del giorno di importanza fondamentale. Cose italiane di cui vergognarsi".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium