/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 15 dicembre 2018, 11:12

Sindaci uniti al fianco dei lavoratori Piaggio Aerospace e LaerH: "Lunedì anche noi a Roma"

Il sindaco Cangiano: "Credo che il Ministro Di Maio debba essere presente all'incontro data l'importanza e la complessità di questa vertenza"

Sindaci uniti al fianco dei lavoratori Piaggio Aerospace e LaerH: "Lunedì anche noi a Roma"

Lunedì i lavoratori della Piaggio Aerospace con i loro rappresentanti sindacali saranno ricevuti al Mise per l'atteso incontro rinviato lo scorso 7 dicembre dal Commissario nominato per traghettare l'azienda in questa delicata fase.

Con loro saranno presenti anche i sindaci del territorio in particolare il sindaco di Albenga Giorgio Cangiano, di Villanova Pietro Balestra e di Finale Ligure Ugo Frascherelli e il Presidente della Provincia di Savona Pierangelo Olivieri.

Affermano i primi cittadini: "Saremo a Roma al fianco dei lavoratori ed in rappresentanza del territorio perchè riteniamo sia fondamentale continuare questa lotta insieme ed uniti affinchè il futuro di questi lavoratori e di un'azienda tanto importante per il territorio venga garantito."

Sottolinea in particolare il sindaco di Albenga Cangiano: "Credo che questa volta il Ministro Di Maio debba necessariamente essere presente all'incontro sia per l'importanza strategica di questa azienda sia per la complessità della Vertenza. Ci aspettiamo risposte chiare e precise sulle commesse e sull'investimento sui droni. Non solo, infatti - continua il sindaco- vogliamo sapere cosa dobbiamo aspettarci per il futuro della Piaggio Aerospace che ha una importanza fondamentale e dalla quale, evidentemente, dipende anche il futuro delle aziende e delle attività collegate".

Difficile a tal proposito in particolare la situazione di LaerH. Afferma Cangiano: "Si tratta di una vera e propria eccellenza. All'interno della LaerH lavorano altissime professionalità e il loro lavoro deve essere tutelato e garantito. Siamo vicini, naturalmente anche a questi lavoratori e porteremo avanti anche le loro ragioni".

 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium