/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | domenica 16 dicembre 2018, 15:28

Albenga, Ciangherotti: "Il prossimo Natale 2019 non una palla "per selfie" ma un presepe"

"Il prossimo anno, quando saremo al governo della città, la ‘palla luminosa per selfie’, comunque attrattiva, verrà sistemata in un altro punto della città"

Albenga, Ciangherotti: "Il prossimo Natale 2019 non una palla "per selfie" ma un presepe"

Non una palla luminosa per selfie ma un presepe. Questa l'idea del capogruppo di Forza Italia Eraldo Ciangherotti che in occasione dell'imminente Natale, inizia a dare i primi segnali di un cambiamento per le prossime festività 2019 con, secondo lui, la vittoria delle prossime elezioni comunali.

"In piazza San Michele, il prossimo anno, un Presepe. La Natività davanti alla Cattedrale di Albenga fino alla festa del Battesimo del Signore, la domenica dopo l'Epifania. Finalmente una parola chiara durante l'omelia della messa per i festeggiamenti di Santa Lucia. Monsignor Guglielmo Borghetti, vescovo di Albenga, è intervenuto, da teologo, sulle ricorrenti polemiche attorno all’albero di Natale, da molti ritenuto un simbolo pagano. Ha detto chiaramente, con prove e pensieri, che no, non è così, è un simbolo della tradizione cristiana e come tale deve essere difeso, evitando di trasformarlo in un emblema puramente consumista. Per questo, pur riconoscendo i tempi che cambiano, non mi entusiasma la misera ‘palla luminosa per selfie’ posta sotto all’albero di Natale allestito in piazza del Comune ad Albenga" spiega Eraldo Ciangherotti.

"Il prossimo anno, quando saremo al governo della città, la ‘palla luminosa per selfie’, comunque attrattiva, anche se non propriamente originale visto che già dallo scorso anno era stata posizionata, decisamente più raffinata, a Loano, verrà sistemata in un altro punto della città, mentre sotto l’albero di Piazza san Michele, allestiremo un grande e suggestivo Presepe. Un Presepe che corrisponda ai valori della Natività ideata da San Francesco a Greccio e, che, nel corso dei secoli, è diventata il simbolo italiano del Natale. Un Presepe che caldamente abbracci tutte le persone, compresi gli atei, che vedono nel Natale un momento di Comunione tra gli uomini” conclude il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale e consigliere provinciale.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore