/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | sabato 29 dicembre 2018, 08:54

Dubbi di costituzionalità sull'imposta di soggiorno ad Alassio dal gruppo dell'ex sindaco Canepa. Duri attacchi al sindaco Melgrati

Semplicemente Alassini:"Ci chiediamo se il circo è quello posizionato nei giardini del monumento ai caduti o da un altra parte"

Dubbi di costituzionalità sull'imposta di soggiorno ad Alassio dal gruppo dell'ex sindaco Canepa. Duri attacchi al sindaco Melgrati

L'approvazione della tassa di soggiorno ad Alassio proprio non va giù all'ex sindaco Enzo Canepa e al suo gruppo "Semplicemente Alassini".

Del resto Canepa era stato duramente attaccato per la decisione di introdurre l'imposta e, Marco Melgrati in campagna elettorale aveva più volte ribadito la sua volontà di abolire l'imposta, criticando duramente chi l'aveva introdotta.

Affermano, per questo dal gruppo politico: "Purtroppo non siamo sorpresi dall‘incoerenza e falsità di situazioni e persone. Parliamo di imposta di soggiorno o di imposta di scopo come oggi, qualcuno, che crede di esser più furbo, chiama. Noi siamo stati un'amministrazione pulita, composta da persone vere e coraggiose che a pochi mesi dalle elezioni aveva solo cercato di operare una svolta per questo paese e per il territorio." "Noi del gruppo semplicemente alassini abbiamo abbandonato l'aula sul punto poiché ci sentiamo presi in giro come cittadini. Alassio è amministrata da persone che promettono, illudono e poi agiscono a loro piacimento." continuano.

"Restiamo perplessi per gli interventi del vice sindaco e dell’assessore Macheda. Non commentiamo il sindaco che si commenta da solo con la sua prepotenza ed arroganza. Tante parole. Parole in campagna elettorale che a noi sono costate molto care, ma ora non possiamo più tacere davanti a tale ridicolaggine. Troviamo scandaloso che il 100% della imposta sia gestito esclusivamente dagli albergatori (appureremo se anticostituzionale o no): ogni categoria ha il diritto di presentare le proprie richieste, per questo motivo noi avevamo stabilito che il 60% dell'imposta sarebbe stata utilizzata a scopo turistico e promozionale (da Arenzano ad Alassio)e il restante 40 come arredo urbano."

"Ricordiamo che tutto è stato sempre condiviso con tutte le categorie ricettive provinciali ( tutte le associazioni alberghiere, agenti immobiliari, campeggi...). Da oggi saremo ancor più attenti a come questa maggioranza opererà al fine di tutelare non solo i nostri elettori, ma la città intera. Ci chiediamo se il circo è quello posizionato nei giardini del monumento ai caduti o da un altra parte." concludono.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore