/ Attualità

Attualità | 30 dicembre 2018, 17:00

Savona, l'assessore Rodino sul caso della Biblioteca "Barrili": "Parlerò con il direttore e il dirigente di settore per modificare l'orario d'apertura"

"Ho parlato con l'amministratrice della pagina Facebook è stato un confronto molto tranquillo e ci siamo dati appuntamento all'8 gennaio, le ho chiesto di raccogliere le loro esigenze per cercare una soluzione per il giorno di chiusura".

Savona, l'assessore Rodino sul caso della Biblioteca "Barrili": "Parlerò con il direttore e il dirigente di settore per modificare l'orario d'apertura"

Una petizione su Facebook per dire no al taglio degli orari della Biblioteca comunale "Barrili" di Monturbano a Savona: questo il grido d'allarme degli studenti che da anni utilizzano le aule per studiare.

L'assessore alla cultura Doriana Rodino, dopo la diminuzione degli orari dei musei civici (Palazzo Gavotti e il Pertini-Cuneo) è stata praticamente costretta a modificare il prospetto delle aperture vista la mancanza di personale (si è verificato un pensionamento e un lavoratore ha dato le dimissioni) che un comune in pre-dissesto non può ovviare.

"Ho parlato con l'amministratrice della pagina Facebook è stato un confronto molto tranquillo e ci siamo dati appuntamento all'8 gennaio, le ho chiesto di raccogliere le loro esigenze per cercare una soluzione per il giorno di chiusura. Intanto parlerò con il direttore e il dirigente di settore per modificare l'orario" spiega l'assessore Rodino.

"E' già stato fatto un grande lavoro, il direttore con grande responsabilità è riuscito a creare questo orario consentendo di fare ferie, permessi e malattie, è stato tutto incastrato in modo meno disagevole per nessuno. Se riusciamo anche con il campus vorremmo trovare una soluzione per un periodo temporaneo, intanto cercheremo di reperire i fondi" continua l'assessore alla cultura e al campus universitario.

Sul tema della cultura, l'assessore è perplessa per le poche presenze nei musei nonostante le aperture straordinarie: "Dovremo trovare una soluzione, gli accessi sono stati veramente risicati".

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium