/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 09 gennaio 2019, 12:14

Savona, Marco Ravera (Rete a sinistra - Savona che vorrei): "Evidente che tra questa Giunta e la cultura non corra buon sangue"

Il pensiero del Capogruppo di minoranza sulla questione legata al taglio degli orari di apertura della biblioteca comunale Barrili di Monturbano.

Savona, Marco Ravera (Rete a sinistra - Savona che vorrei): "Evidente che tra questa Giunta e la cultura non corra buon sangue"

Nota ufficiale di Marco Ravera (Rete a sinistra - Savona che vorrei) sulla questione legata al taglio degli orari di apertura della biblioteca comunale Barrili di Monturbano:

"Nonostante la grande enfasi sull’importanza della cultura a Savona durante la campagna elettorale, è evidente che tra questa Giunta e la cultura non corre buon sangue. Si è iniziato con il pericoloso scivolone sul Museo Archeologico e si è arrivati all’attuale “simil chiusura” della Biblioteca Comunale.

Non si può negare che il sito in cui è ubicata la Biblioteca non sia esattamente un luogo di facile accesso, ma, nonostante questo, essa è diventata nel tempo un luogo in cui i giovani andavano a studiare, i bambini avevano iniziative a loro dedicate che riscuotevano un certo successo, molti di noi accedevano per approfondire qualche tematica o anche semplicemente per prendere in prestito qualche romanzo non ancora letto o uscito da poco.

Perchè parlarne al passato? Perchè è evidente che questo era possibile soprattutto grazie all’orario esteso di apertura del servizio. I giovani che al mattino sono a scuola non vanno certo in biblioteca al mattino, chi lavora accede al servizio più facilmente al pomeriggio. Ci sono poi altri tipi di utenza che, certo, preferiscono la mattina, ma un servizio dovrebbe essere rivolto a tutti.

Sappiamo che è un problema assumere nella pubblica amministrazione, ma che ci fosse del personale che andava in pensione si sapeva e forse si sarebbe potuto predisporre qualche soluzione alternativa, invece che ricorrere al solito scaricabarile di responsabilità, che oramai, dopo due anni e mezzo di governo cittadino, francamente fa solo ridere e induce a pensare che il vero problema sia l’incapacità di gestire davvero la cosa pubblica.

Rete a Sinistra ha a cuore la cultura, perchè con essa non solo c’è chi ci mangia, ma c’è anche chi cresce come persona e come cittadino: anche questo fa parte delle responsabilità di chi amministra una città. Ci farebbe piacere sapere che anche l’attuale amministrazione ne sia consapevole".

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium