/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 22 gennaio 2019, 12:22

Albenga: abbandono indiscriminato di rifiuti. Tra materassi ed elettrodomestici anche l'amianto

La segnalazione da Campochiesa. L'assessore Vio: "Manderemo l'ufficio tutela ambientale. I dati della differenziata sono in aumento e continuiamo la campagna di sensibilizzazione"

Albenga: abbandono indiscriminato di rifiuti. Tra materassi ed elettrodomestici anche l'amianto

Purtroppo l’inciviltà di alcune persone fa sì che alcune zone – specie se isolate – diventino delle vere e proprie discariche di rifiuti ingombranti.

È il caso di regione Bellotte a Campochiesa d’Albenga dove, il sottopasso dell’autostrada è diventato una discarica a cielo aperto. Materassi, elettrodomestici, ma anche rifiuti che potrebbero essere pericolosi.

Un nostro lettore ci segnala (e documenta con alcune fotografie) la presenza di una canna fumaria, probabilmente in amianto.

Afferma l’assessore all’ambiente Mariangelo Vio: Sul caso che ci avete segnalato manderemo a fare un sopralluogo il personale della tutela ambiente. Controllare l’intero territorio non è semplice, specie le zone più isolate e meno frequentate. Continuiamo a presidiare e controllare Albenga e le sue frazioni per intervenire contro l’abbandono indiscriminato di rifiuti ed eleviamo sanzioni anche attraverso l’ausilio delle telecamere di videosorveglianza”.

Importante è anche la campagna si sensibilizzazione che il comune di Albenga continua a portare avanti: “Stiamo continuando l’opera di sensibilizzazione dei cittadini sulle tematiche ambientali e stiamo ottenendo dei buoni risultati. In questo periodo ci stiamo rivolgendo in particolare alle scuole perché riteniamo sia fondamentale iniziare a parlare di queste tematiche anche ai più giovani tra i banchi di scuola”.

I dati della differenziata, ad ogni modo ad Albenga grazie alla gestione SAT sono in continuo e costante aumento.

Afferma l’assessore Mariangelo Vio: Ad ottobre abbiamo registrato il 56% di differenziata, a Novembre il 59% e a dicembre il 60%. Come si può vedere i dati sono in continuo e costante aumento e siamo molto soddisfatti specialmente considerando da dove eravamo partiti". 

“Naturalmente – conclude – l’obiettivo è quello di fare sempre meglio e di raggiungere percentuali sempre più elevate”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium