/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 22 gennaio 2019, 16:10

Lavorare in team anche a distanza: oggi si può!

Dinamismo. Questa sembra essere la parola chiave per il mondo del lavoro del III Millennio.

Lavorare in team anche a distanza: oggi si può!

Dinamismo. Questa sembra essere la parola chiave per il mondo del lavoro del III Millennio. L’essere umano, al seguito dell’esplosione delle moderne tecnologie, ha cambiato il proprio stile di vita di più in questi ultimi vent’anni che in tutto il XX secolo. Sono finiti i tempi in cui la maggior parte dell’attività lavorativa umana era vincolata al cambio delle stagioni e alle fasce orarie del giorno e della notte (come nell’agricoltura e nella pesca) o legata ad ambienti basati su macchinari complessi (come nel lavoro in fabbrica).

Secondo una statistica pubblicata da Istat nel III trimestre del 2018, infatti, prosegue da 16 trimestri consecutivi, in Italia, l’incremento degli occupati a tempo pieno: ciò, pur se visto alla luce di un settore industriale in crisi  è certamente attribuibile alla continua crescita dei settori legati alle moderne tecnologie e ai servizi che esse possono offrire.

Lavorare ovunque, ma lavorare bene

E qui torniamo al tema iniziale del dinamismo: infatti i livelli di miniaturizzazione raggiunti in campo informatico, uniti a una sempre maggiore velocità delle linee dal punto di vista telematico, consentono a chiunque di poter lavorare in team da qualsiasi luogo in cui si trovi, condividendo dati e informazioni di ogni tipo in tempo reale. Ovviamente poter applicare un metodo di lavoro più “snello” minimizza le infrastrutture e i costi, riduce i tempi e massimizza la produttività. Da qui la crescita di assunzioni riscontrata negli ultimi trimestri. Un esempio lampante è quello dell’editoria: fino a vent’anni fa trasmettere da una redazione a un’altra di un quotidiano con più sedi nazionali un’immagine attraverso la Telefoto (uno di quei macchinari complessi, ingombranti e pesanti ai quali si faceva riferimento all’inizio) poteva richiedere anche diverse ore, in base alla definizione e al numero di dettagli che rendevano più “fitta” la fotografia, ed il risultato qualitativo spesso non era certo entusiasmante. Oggi, grazie alle piattaforme social e di messaggistica istantanea, abbinate a una buona connessione, qualsiasi tipo di contributo, fotografico o in video, può essere condiviso in tempo reale con ottimi risultati. E quello dell’editoria è soltanto un esempio: nel settore dell’economia effettuare investimenti è diventato più rapido e semplice, così come gli studi di architettura e di ingegneria possono lavorare simultaneamente a uno stesso progetto da più sedi.

L’importanza del team

Esattamente: in simultaneità da più sedi. Non esiste soltanto internet, oggi si possono installare rapidamente e con semplicità sistemi software che consentono di lavorare in team, a distanza, su una stessa macchina. Un vero e proprio “salto quantico” in questa direzione è stato fatto da TeamViewer, al punto che oggi si contano oltre 1,7 miliardi di ID connessi in tempo reale a questa piattaforma di connessione remota nel mondo, con un ritmo di crescita pari a circa 30mila nuovi download ogni ora.

Tutto ciò avviene in totale sicurezza: quando il mondo informatico era agli albori, purtroppo la pirateria era all’ordine del giorno. Anche questo problema ormai è stato archiviato. Una rete di connessione remota che può contare oltre 1,7 miliardi di utenti pienamente soddisfatti è già dimostrazione di per sé di un sistema “collaudato”, solido, stabile e sicuro. Perché oggi la protezione dei propri dati e dei propri strumenti è diventata una priorità per chiunque, non un lusso per pochi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium