/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 23 gennaio 2019, 10:12

Tutta Loano piange Nunzio Gervasi: uomo onesto, gran lavoratore, sportivo appassionato

Il figlio Paolo è il consigliere capogruppo della lista civica LoaNoi

Tutta Loano piange Nunzio Gervasi: uomo onesto, gran lavoratore, sportivo appassionato

Si svolgeranno oggi pomeriggio alle 15, presso la Parrocchiale di San Giovanni Battista a Loano, i funerali di Nunzio Gervasi.

Lascia la moglie, il figlio Paolo, conosciuto per il suo impegno politico in qualità di capogruppo della lista civica LoaNoi, e le figlie Antonella ed Enza.

Benvoluto da tutti, conosciuto in tutta Loano, Nunzio Gervasi lascia un’immagine di uomo onesto e gran lavoratore. La scorsa estate, in occasione di un torneo benefico tra squadre pietresi, il calcio d’inizio era stato dato proprio da Nunzio, in virtù dei suoi trascorsi come accompagnatore della Loanesi-San Francesco, squadra nella quale ha militato anche il figlio Paolo.

Con queste parole lo ricorda uno degli amici che lo ha salutato in questi utlimi tempi: “Non posso dimenticare il giorno, più di un mese fa, che sono andato a trovarlo, trent’anni almeno che non ci incontravamo. L’uomo, già provato ma forte, mi ha ricevuto con grande amicizia ed abbiamo parlato immediatamente, come se ci fossimo visti il giorno prima.

Mi ha raccontato la storia di quanto ha fatto insieme a sua moglie, la fatica ed anche il coraggio di affrontare lavoro e pensare alla famiglia, a mettere su casa e magazzino. Un trattato di cosa vuol dire l’umiltà di un guerriero, affrontare la vita e crescere la sua famiglia che considerava la sua squadra. La moglie al suo fianco che annuiva, quasi ripercorrendo ancora con preoccupazione tutto ciò che raccontava. Il mio regalo, la sua storia, l’orgoglio dell’uomo del Sud attaccato alla sua terra ma anche soddisfatto del percorso fatto.

La salsiccia del suo paese, ottima, un souvenir per me che ero andato a salutare. Conosco il dolore dei suoi ragazzi che hanno giocato una lunga partita con un avversario illegale, non arrendendosi mai. Oggi non avete perso la partita, oggi salutate un grand’uomo che ha giocato con voi e per voi. Ed anch’io non posso fare altro che inchinarmi a chi ha lottato. E soprattutto a chi ha percorso una vita a testa alta e schiena dritta”.

Tutta la redazione di Savonanews porge le più sentite condoglianze al figlio Paolo e a tutti i familiari per la grave perdita.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium