Elezioni comune di Albenga

Elezioni comune di Pietra Ligure

 / Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 24 gennaio 2019, 07:42

Maltempo: nelle province di Savona e Genova mobilitati i trattori agricoli contro neve e gelo

Il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri: "I mezzi agricoli sono al lavoro per consentire la circolazione nelle aree più interne e difficili ed evitare l’isolamento di case e aziende, che molto spesso avviene in queste circostanze"

Maltempo: nelle province di Savona e Genova mobilitati i trattori agricoli contro neve e gelo

Da Sassello in provincia di Savona a Sant’Olcese, in provincia di Genova, è da giorni che gli agricoltori spargono sale e monitorano la situazione per evitare i rischi  legati all’attacco del maltempo, che è arrivato, come previsto, dalle prime ore della mattina di oggi e che non accenna a diminuire.

Lo rende noto Coldiretti Liguria affermando che gli agricoltori dell’entroterra non si fermeranno finché non cesserà la nevicata che ha colpito, dalle 6 di questa mattina, le zone centrali della nostra regione arrivando, nel primo pomeriggio ad imbiancare persino il centro della città di Genova. L’intervento, con i trattori utilizzati come spalaneve per mantenere pulite le strade e come spandiconcime per la distribuzione del sale, andrà avanti anche durante la notte per garantire la percorribilità delle carreggiate ed evitare il pericolo di gelate.

“Anche nella nostra regione – affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa - i mezzi agricoli sono al lavoro per consentire la circolazione nelle aree più interne e difficili ed evitare l’isolamento di case e aziende, che molto spesso avviene in queste circostanze. In campagna poi con l’ondata di maltempo e il gelo sono a rischio i raccolti di verdure e ortaggi: le temperature sotto lo zero danneggiano le coltivazioni invernali come carciofi, finocchi, sedano, prezzemolo, cavoli, verze, cicorie e broccoli, ma lo sbalzo termico improvviso ha inevitabilmente un impatto anche sull’aumento dei costi di riscaldamento delle produzioni in serra. Gli agricoltori stanno lavorando ininterrottamente per salvare quanto più possibile: bisogna sperare che la morsa del maltempo lasci velocemente la nostra regione”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium